Piano Kalergi: Che Cosa è? Aveva Previsto Tutto? una Storia Incredibile!

Su internet si vedono sempre più pagine dedicate al piano Kalergi ma si fa molta confusione sia sul personaggio sia sulle sue idee.

Andiamo con ordine: chi era Kalergi?

Richard Nikolaus di Coudenhove-Kalergi

Richard Nikolaus di Coudenhove-Kalergi

Richard Nikolaus di Coudenhove – Kalergi è il nome completo del protagonista della nostra storia. Nobile di nascita, il suo titolo è Conte, è figlio di un diplomatico asburgico (dell’impero austro-ungarico) e di una donna giapponese. Nato a Tokyo nel 1894, studia in Austria appassionandosi alla filosofia. Dopo la prima guerra mondiale abbandona la filosofia per dedicarsi alla politica. Dal dicembre del 1921 entra a far parte di una loggia massonica austriaca. Kalergi pubblica il suo primo libro nel 1923 dal titolo “Paneuropa” con il quale riceverà molto seguito soprattutto dalle menti più brillanti d’Europa per le sue idee. Nascerà quindi il Movimento Pan-Europa con il primo congresso nel 1926 a Vienna. Le sue idee antinaziste lo costringono a riparare negli Stati Uniti ma alla fine della guerra torna in Svizzera. Muore in Austria nel 1972.

Kalergi è stato il primo uomo politico a pensare ad una Europa unita politicamente per mantenere la pace e promuovere le interazioni tra gli stati europei. Le sue idee furono considerate visionarie nel 1923 ma scossero le menti di molti. Vi mostro quali furono le intuizioni più grandi del conte Kalergi:

  • Nel 1929 suggerì di adottare l'”Inno alla gioia” musicato da Beethoven come inno europeo. Nel 1985 è stato adottato dai capi di Stato e di governo dei Paesi membri come inno ufficiale dell’Unione europea.
  • Kalergi propose di unificare sotto un’unica autorità il carbone e l’acciaio rispettivamente tedesco e francese. Il progetto si concretizza nel 1952 con uno dei primi passi verso l’Unione europea: la CECA (Comunità europea del carbone e dell’acciaio).
  • Kalergi è stato il primo a proporre di inserire nei calendari una giornata dell’Europa. Il “Giorno dell’Europa” è stato celebrato dal 1964 prima il 5 maggio e successivamente La Comunità Economica Europea (CEE) lo spostò al 9 maggio.

In rete si nota molta confusione riguardo Kalergi. Le sue idee vengono travisate per queste parole (del suo libro “Praktischer Idealismus”) riportate su molte di queste pagine:

“L’uomo del futuro sarà un incrocio multietnico (mescolanza razziale). Le razze e le caste di oggi gradualmente scompariranno a causa della scomparsa di spazio tempo e pregiudizio. La razza del futuro sarà euroasiatica-africana, esternamente simile agli antichi egiziani e sostituirà le varietà dei popoli attuali, con una varietà di individui.”

Queste parole vengono interpretate come un presagio funesto, quasi apocalittico. Attenendoci ai fatti, il conte Kalergi ha predetto un flusso migratorio verso il vecchio continente proveniente dall’Africa e dal Medio Oriente. Tale mescolanza di popoli avrebbe prodotto una mescolanza di razze e la scomparsa del vecchio europeo comune. Alcuni vedono in questo il genocidio dei popoli europei. Kalergi per questo viene additato come un precursore del nazismo e addirittura molti lo vedono come ispiratore di movimenti neo nazisti. Ma Kalergi è stato costretto a riparare negli Stati Uniti per le sue idee che andavano contro Hitler!

Veniamo ad un altro punto mal intrerpretato. Kalergi ha ipotizzato la creazione di una “Paneuropa” e poi successivamente di altre macro aree economiche e politiche. In rete alcuni definiscono “Pan” come una figura mitologica adottata a simbolo satanista. Altri considerano la “Paneuropa” come la distruzione della libertà e la creazione di uno stato federale europeo come il primo passo verso la dominazione dei popoli europei con il pugno di ferro. Ma atteniamoci ai fatti. Il prefisso pan- ha origine dal greco e significa “tutto”. La “Pangea” ad esempio era l’immenso continente che racchiudeva in sé tutte le terre emerse prima della deriva dei continenti. “Paneuropa” quindi significa solo “tutta l’Europa”. Che da questo si voglia vedere una cospirazione o una dietrologia non sta a me giudicare. Stiamo cercando solo di fare chiarezza in quella che era l’idea di Kalergi.

Riassumendo, l’idea di Kalergi era quella di creare marco aree economiche e politiche in contatto sia per scambi economici, sia per il mantenimento della pace globale. Questo in poche parole. Ammettendo che ci sia un’entità che comanda il mondo, il fatto che poi il conte Kalergi sia stato un massone e che da questo si voglia far partire una discussione sul “New order” o su altro, allora va bene. Ma si vorrebbe chiudere con una domanda. Leggete queste parole:

[…]
Immagina non ci siano paesi
[…]
niente per cui uccidere o morire
e neanche religioni
[…]
Immagina nessuna proprietà
[…]
una fratellanza di uomini
immagina tutti quanti
dividersi il mondo.
E il mondo vivrà come unico.
Riassunto: comunismo, nuovo ordine mondiale, dittatura, controllo assoluto delle nostre vite, massoneria e tanto altro…
Eppure sono le parole di “Imagine” di John Lennon. Ed ho detto tutto.
Sarà stato anche lui un discepolo di Kalergi?!?!? Non scherziamo!
Vi lasciamo con le splendide parole della canzone di pace, amore e fratellanza tra i popoli del grande Lennon.

Lascia il tuo commento:

commenta