Si può guarire da 70 tumori in 12 settimane?

70-tumori

Grazie a un nuovo farmaco sperimentale guarisce da 70 tumori in 12 settimane

Questa è la commovente storia di Ian Brooks, 47 anni, meccanico inglese, che è riuscito a guarire da 70 tumori in 12 settimane. Nel suo corpo erano presenti ben 70 tumori a causa di una rara forma di linfoma non-Hodgkin, un cancro molto aggressivo che colpisce il sistema immunitario. Già nel 2001 a Ian era stato diagnosticato il primo tumore e riuscì a sconfiggerlo grazie ai trattamenti tradizionali. Nel 2008 però, il tumore riapparse in maniera più aggressiva. Dopodiché il suo corpo è stato invaso da ben 70 tumori. La battaglia di Ian per sconfiggere la malattia è stata molto lunga e dolorosa, ma alla fine nessun trattamento gli faceva più effetto. I medici del Christie Hospital di Manchester non sapevano più come aiutarlo e gli diedero solo poche settimane di vita.

Quando ormai tutte le speranze sembravano perse di fronte a 70 tumori, al signor Brooks fu proposto un nuovo farmaco antitumorale sperimentale, il Brentiximab Vedotin. In pratica questo farmaco è un tipo di anticorpo monoclonale che ricerca le proteine specifiche sulla parte esterna delle cellule tumorali per poi distruggerle dall’interno. Come riportano tutti i giornali britannici, questo farmaco, nel caso di Ian Brooks, ha comportato notevoli miglioramenti. Già dopo appena 24 ore dall’inizio della somministrazione del farmaco si sono visti i primi effetti sui suoi terribili 70 tumori. Inizialmente il Dr. Adam Gibb, che lavora presso il Christie Hospital, commentò così la vicenda: “Il farmaco può essere somministrato rapidamente e ha pochissimi effetti collaterali. Questa è probabilmente la più impressionante serie di scansioni che abbia mai visto. La sua malattia è in remissione ora e siamo sempre più convinti che lui ce la farà”.

70 tumori

Credits to Mercury Press & Media Ltd

Ian è infatti riuscito a sconfiggere i 70 tumori presenti nel suo organismo nelle 12 settimane successive. Anche i medici rimasero sbalorditi dall’efficacia di questo farmaco, tanto che tutt’oggi è disponibile per i pazienti del Servizio Sanitario Nazionale Britannico attraverso il Fondo farmaci contro il cancro. Come si può vedere in queste lastre, i 70 tumori sono completamente spariti dopo 12 settimane (le uniche macchie nere che rimangono non sono altro che i reni e la vescica dell’uomo):

70 tumori

Credits to Manchester Evening News Syndication

Con 70 tumori sparsi in tutto il corpo, Brooks sapeva che le sue possibilità di vita erano molto scarse: “Sapevo di aver bisogno di qualcosa di molto radicale per sperare di sopravvivere”, ha infatti dichiarato. Ma le lastre dopo il trattamento mostrano chiaramente che la terapia ha funzionato e ha fatto sparire i 70 tumori in 12 settimane. Ian Brooks ha commentato così la sua storia miracolosa: “Io non sarei qui oggi se non fosse stato per il lavoro innovativo che si svolge presso l’ospedale. Mi sento incredibilmente privilegiato e apprezzo in prima persona la differenza che questo può fare per la vita delle persone. Il mio specialista che mi segue in ospedale era così eccitato quando ha visto i risultati che lui è venuto e ha voluto mostrarmeli subito. Avevo circa 70 tumori nel mio corpo e se ne sono andati in 12 settimane, è stata una sensazione incredibile”.

John Radford, ricercatore e direttore del Christie Hospital, aggiunge: “Storie come questa dimostrano il valore della sperimentazione clinica”. Alcuni pazienti possono beneficiare dei risultati della ricerca che ci permettono di muoverci verso nuovi obiettivi, sviluppando i trattamenti del domani”. E conclude: “Mi auguro che siano sempre di più i pazienti che chiederanno di potersi sottoporre a questi trattamenti sperimentali”.

Dopo aver sconfitto 70 tumori in 12 settimane, il Signor Brooks ha avuto una seconda possibilità di vita.

Lascia il tuo commento:

commenta