AresGate, Barbara D’Urso in procura per testimoniare, poi il duro colpo di scena

AresGate, Barbara D’Urso in procura per testimoniare, poi il duro colpo di scena

Questo è un periodo assai turbolento per Barbara D’Urso. La conduttrice Mediaset, infatti, è stata convocata nella procura di Roma per fornire la sua testimonianza in merito al caso dell’AresGate. Dopo le pesanti dichiarazioni sulla morte di Teodosio Losito esposte da Rosalinda Cannavò, in arte Adua Del Vesco, e Massimiliano Morra, infatti, sono state scosse delle acque parecchio tortuose.

La vicenda è stata spesso trattata anche nei salotti della conduttrice Mediaset. Per tale motivo, la procura ha ritenuto opportuno chiamare la donna a testimoniare in quanto persona informata sui fatti. Inoltre, in queste ore è sopraggiunta anche un’altra notizia che riguarda Lady Cologno e i suoi accordi professionali. Scopriamo tutto nel dettaglio.

Perché Barbara D’Urso è stata convocata in procura

Nella giornata di martedì 23 marzo 2021,  Barbara D’Urso è stata convocata dalla procura di Roma per fornire la sua testimonianza in merito alla morte del produttore televisivo. Stando a quanto trapelato sul web, pare che la donna abbia trascorso un paio d’ore a parlare con gli agenti per raccontare tutto ciò di cui è a conoscenza in merito a questa vicenda. Ad ogni modo, quello che in molti si stanno chiedendo è: per quale ragione la presentatrice è coinvolta in quest’intricata vicenda?

Ebbene, la risposta più plausibile risiede nel fatto che la D’Urso ha affrontato l’argomento dell’AresGate in più occasioni nelle sue trasmissioni. Specie nel mese di settembre, all’origine della diffusione delle prime indiscrezioni in merito, la donna ribadì in diretta a Pomeriggio 5 di essere venuta in possesso di informazioni parecchio gravi sul caso. La donna disse di essere sotto choc in quanto durante la pubblicità le erano arrivate delle testimonianze estremamente delicate e gravi sulla vicenda.

📰 Segui Tutto.TV su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando la stellina

Altro colpo di scena nella vita di Lady Cologno

In tale occasione, però, la donna ribadì: “Mi sono arrivati un sacco di messaggi sul telefono sull’ipotetica setta e sono incredula“. In seguito aveva aggiunto: “Secondo me usciranno tanti nomi“. La donna, però, in quell’occasione, disse che non avrebbe fatto i nomi dei suoi informatori neppure sotto tortura, forse è proprio questo il motivo per il quale è stata chiamata in procura a testimoniare. Barbara, inoltre, ha immortalato il suo breve viaggio a Roma sui social, ma non ha specificato i reali motivi della trasferta.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Barbara d’Urso (@barbaracarmelitadurso)


Inoltre, come se non bastasse, in queste ore è sopraggiunta un’altra notizia che riguarda Barbara D’Urso e la sua carriera. Nello specifico, la donna ha interrotto ogni collegamento con l’agenzia LaPresse Management di Marco Durante. Essa rappresenta molti volti del mondo dello spettacolo, tra cui: Melissa Satta, Andrea Iannone, Belen Rodriguez, Rita Dalla Chiesa, Giovanni Ciacci e molti altri. Al momento, però, non sono trapelati i reali motivi che potrebbero aver spinto la donna e l’agenzia a prendere due strade differenti. Ricordiamo che questo è un periodo di grandi cambiamenti per la presentatrice. Da poco è trapelata la notizia circa la chiusura di Live non è la D’Urso e il prolungamento di Domenica Live. Quali altre novità sono riservate per Lady Cologno?

Condividi

Claudia.TV

Lascia un commento