A X Factor c’è il pubblico in studio, sui social scoppia il finimondo

A X Factor c’è il pubblico in studio, sui social scoppia il finimondo

Il pubblico in studio a X Factor 2020 fa scoppiare feroci polemiche sui social, tra chi se la prende con la produzione del programma per la violazione del Dpcm, e gli utenti che invece sottolineano come sia una grave mancanza di rispetto nei confronti di commercianti, teatri e cinema che invece sono costretti a restare chiusi. E così, di fronte alla competizione canora che proprio ieri entrava nel vivo dopo l’appuntamento delle Last Call di una settimana fa, a prendersi la scena ancora una volta sono le polemiche, le stesse che erano piovute contro Emma Marrone dopo aver escluso il cantante Roccuzzo.

Le polemiche sui social per la presenza del pubblico in studio

La presenza del pubblico nella nuova Sky Wifi Arena di X Factor 2020 aveva emozionato fin da subito il presentatore Alessandro Cattelan, anche se immaginiamo non fosse poi così all’oscuro della situazione. Allo stesso modo i giudici, visibilmente contenti per poter ricevere l’affetto delle persone presenti in studio, senza contare ovviamente le emozioni provate dagli aspiranti artisti, che hanno così potuto esibirsi di fronte a un pubblico in carne e ossa.

Tutto questo però non ha trovato il medesimo riscontro tra gli utenti di Internet, che in pochi minuti hanno riversato la propria rabbia sui social: nei messaggi il tema ricorrente è stato quello della mancanza di rispetto nei confronti dei teatri e dei cinema, costretti alla chiusura forzata dopo l’ultimo provvedimento preso dal governo il 25 ottobre al fine di contenere i contagi. Un altro argomento sensibile toccato dagli utenti ha avuto per oggetto i tamponi, criticando la possibilità offerta al pubblico in studio di eseguire un tampone rapido per il Covid senza dover attendere ore e ore in fila come invece spesso capita nel territorio italiano.

🗣️ Segui Tutto.TV su Facebook, clicca Mi Piace!

La replica dell’account ufficiale di X Factor

Le polemiche sono state così numerose da costringere il programma a rispondere attraverso due brevi dichiarazioni postate tramite gli account ufficiali sui social: nella prima è stato specificato come non siano state violate le norme attualmente in vigore per contrastare l’avanzata del coronavirus, nel secondo invece è stato sottolineato che le persone del pubblico siano in realtà assunte dalla produzione e che dunque dispongono di tutte le autorizzazioni necessarie.

Potrebbe interessarvi anche: X Factor, le 6 audizioni più divertenti della nuova edizione

Condividi

Federico Pisanu

Appassionato di viaggi, da bambino volevo fare l'astronauta. Svanito il sogno aerospaziale mi sono appassionato alla scrittura, soprattutto in ambito tecnologico e televisivo. Per visione e mentalità sono inoltre affascinato da Steve Jobs e Michael Jordan.

Lascia un commento