Gabriel Garko dopo il coming out racconta delle sue relazioni a Verissimo

Gabriel Garko dopo il coming out racconta delle sue relazioni a Verissimo

Gabriel Garko, il 3 ottobre 2020, a patire dalle ore 16:00 circa sarà ospite di Silvia Toffanin nello studio di Verissimo. Nonostante questo però, trattandosi di una registrazione, vari siti hanno riportato alcuni stralci della lunga intervista. L’attore, come ben sappiamo, ha detto di essere omosessuale e di aver finto varie relazioni eterosessuali nel corso della sua vita, durante una puntata del Grande Fratello Vip 5.

Domani, invece, approderà nello studio di Verissimo per raccontarsi ancora più nel profondo e far conoscere il vero se stesso al pubblico che per anni ha visto solo il personaggio televisivo. Come riporta anche il sito Isa e Chia, quindi, nel corso della chiacchierata ha rivelato che ha dovuto tenere tutto segreto per non rovinarsi la carriera:

Sono stato talmente tanto sul set che alla fine mi sono messo addosso un personaggio. Se hai un certo orientamento sessuale non puoi fare questo mestiere. Il sistema te lo impone e quindi devi far finta di averne un altro. All’inizio l’ho preso come un gioco, poi giocando mi sono trovato dentro una macchina che mi ha incastrato e il gioco non è poi più stato così divertente.Ma oggi ho tolto la maschera, anzi lo scafandro. Finalmente da tre anni e mezzo a questa parte, stato lontano dal set, ho avuto la possibilità di stare dentro la mia pelle. Ho capito che non stavo più bene e quindi ho avuto bisogno di uscirne.

Un ringraziamento, per averlo convinto a uscire finalmente a uscire dal suo guscio lo ha fatto ad Adua Del Vesco, con la quale ha avuto una finta relazione in passato. Se nella sfera professionale, però, non è stato tutto rosa e fiori, ha raccontato che in famiglia tutti lo hanno accettato, ancora prima che diventasse una celebrità

I miei genitori e le mie sorelle non mi hanno mai giudicato per le mie scelte. Anzi, mi hanno sempre protetto e coperto. Prima di iniziare questo mestiere ho sempre vissuto bene la mia sessualità, in casa lo hanno sempre saputo. Poi avevo la convinzione che se avessi dichiarato il mio orientamento non avrei più lavorato.

Andiamo a vedere, ora, qualche dettaglio in più sulle storie d’amore passate di Gabriel Garko secondo quanto rivelato a Verissimo.

Le storie d’amore di Gabriel Garko

Tra le storie costruite a tavolino, Gabriel Garko ricorda comunque con affetto quella vissuta con Eva Grimaldi per lunghi anni. Lui considera l’attrice una carissima amica e sostiene di averle voluto davvero tanto bene e che forse avrebbe potuto anche sposarla per il grande affetto provato nei suoi confronti. Tuttavia la sua relazione più lunga e vera ricorda quella con un certo Riccardo. Un fidanzamento lungo 11 anni, ma vissuto con varie difficoltà:

Ho avuto la mia prima vera storia d’amore con un ragazzo di nome Riccardo. Sono stato con lui undici anni. Quattordici anni fa ho rotto gli schemi e mi sono preso una casa lontano da tutti. Io e Riccardo vivevamo insieme, ma era una situazione falsata. Quando venivano a cena gli amici, poi lui alla fine della serata faceva finta di andare via per poi tornare. Quando uscivamo o andavamo in vacanza eravamo sempre in gruppo.

Un’altra relazione che Gabriel Garko ha ricordato con affetto è stata anche quella con il collega Gabriele Rossi, tra le altre cose anche ex gieffino:

La storia con Gabriele si è conclusa ma siamo rimasti in ottimi rapporti. Ci sentiamo tutti i giorni e forse ci vogliamo più bene da amici che da altro.

Infine l’attore si è detto più felice e sereno, nonostante i momenti bui del passato. Ha iniziato di recente una nuova frequentazione, senza svelare molti altri dettagli. Inoltre, non vede l’ora che il pubblico scopra che persona è in realtà. Appuntamento quindi a domani, sabato 3 ottobre 2020, su Canale 5 per l’intervista completa a Verissimo.

🗣️ Segui Tutto.TV su Facebook, clicca Mi Piace!

Potrebbe interessarti anche: Adua Del Vesco svela che anche Massimiliano Morra è omosessuale: il web contro l’attrice (VIDEO)

Condividi

Nicolò Figini

Lascia un commento