Grease, web insorge: “sessista e misogino”. Potrebbe non essere mai più trasmesso

Grease, web insorge: “sessista e misogino”. Potrebbe non essere mai più trasmesso

Non ci mentite: in quanti di voi hanno ballato, almeno una volta nella vita, sulle note delle canzoni di Grease cercando di emulare nel miglior modo possibile le coreografie ballate da John Travolta e Olivia Newton. Anche se è un film musicale del 1978 ambientato nel 1958, tutte le generazioni hanno visto, rivisto e amato questa pellicola che ha fatto sognare adolescenti e non solo di ogni parte del mondo. La celebre opera musicale diretta da Randal Kleiser, però, è finita sotto attacco sui Social.

Nel giorno di Santo Stefano, nello specifico, la Bbc1 ha mandato in onda Grease. Un modo per alleviare le Festività Natalizie, avrà pensato il canale inglese, che non sono state di certo le stesse in questo 2020. Pensiero che, però, non è stato percepito in questo modo dagli utenti di Twitter. Come viene riportato su ‘adnkronos.com’, infatti, gli utenti più giovani e in linea con i principi di Movimenti come ‘Me Too’ e ‘Black Lives Matter’, hanno sommerso il Social sopracitato con cinguettii negativi, etichettando la pellicola come “sessista”, “eccessivamente bianco”, “misogino” e “omofobo”.

Grease, gli utenti chiedono che non venga mai più trasmesso

Grease è stato uno dei film di maggiore incasso degli anni Settanta e ha continuato, come abbiamo scritto prima, ad essere apprezzato e a rimanere un cult nella storia del cinema musicale e non solo. Il popolo del web, però, dopo la recente messa in onda lo ha etichettato come una pellicola “rapey” ovvero, qualcosa che incita allo stupro. Hanno chiesto, infatti, a suon di “gran cinguettii” che la storia d’amore che vede come protagonisti Sandy e Danny non venga mai più trasmessa in tv.

🗣️ Segui Tutto.TV su Facebook, clicca Mi Piace!

L’opera cinematografica, Grease, è sotto attacco e al centro delle critiche per diversi passaggi che ci sono nel film. Vi elenchiamo quelli che hanno fatto infuriare maggiormente il popolo del web:
– la trasformazione finale del personaggio di Sandy;
– la scena in cui Putzie, uno degli amici di Danny, si sdraia sul pavimento per guardare sotto le gonne di due studentesse;
– la frase pronunciata dall’annunciatore radiofonico Vince Fontaine, che dice a tutti i ballerini di evitare di formare coppie dello stesso sesso;
– il passaggio della canzone forse più celebre di tutto il musical, ‘Summer Nights’, in cui Danny descrive la scena di seduzione con Sandy e il coro chiede “Tell me more, tell me more, did she put up a fight?”  più o meno tradotto in: “Dimmi di più, dimmi di più, lei ha lottato?”

Questa ultima scena di Grease che vi abbiamo riportato, nello specifico, per gli utenti di Twitter è un possibile incitamento allo stupro o, comunque, tende a voler far passare il messaggio che la violenza sessuale sia normale. Dopo che ‘Netflix’ ha cancellato tutti i film di Johnny Depp presenti sulla propria piattaforma, siamo curiosi di sapere quali saranno le decisioni che verranno prese a riguardo del musical più famoso e imitato del mondo.

Condividi

Simone D'avolio

Lascia un commento