Prima della partecipazione al programma televisivo All Together Now lo conoscevano soltanto le persone più attente che passeggiavano in piazza del Duomo a Milano. Oggi, invece, dopo il trionfo nella finale dello show musicale di Canale 5, Cahayadi Kam, in arte Eki, è diventato il cantante di strada più famoso in Italia. La sua, diversamente da quelle di tanti altri pseudo artisti, è una storia che merita di essere raccontata, quindi se vi va restate con noi per conoscere cosa c’è dietro il fenomeno televisivo del momento.

Eki a All Together Now

Che Eki sia un talento fuori dal comune lo si capisce fin dalla prima puntata di All Together Now, quando esibendosi sulle note di Treasure fa letteralmente impazzire il Muro, raggiungendo subito il massimo punteggio e guadagnandosi così il bonus aggiuntivo di 10 punti. Senza ancora sapere quello che sarebbe stato il suo percorso nelle successive puntate, in tanti si chiedevano: “È nata una stella?”

Quanto succede nel secondo appuntamento è soltanto una conferma: Eki ha tutte carte in tavola per arrivare lontano e, perché no, fare sua la nuova edizione del programma condotto da Michelle Hunziker, con la partecipazione di J-Ax, Francesco Renga, Anna Tatangelo e Rita Pavone in qualità di giudici. Il brano eseguito nella seconda serata si intitola Heal the world, un successo planetario dell’indimenticabile Michael Jackson.

La cavalcata del cantante di strada indonesiano prosegue nella terza puntata, quando si esibisce in Love never felt so good, ennesimo brano di Michael Jackson (registrato in versione demo dal re del pop nel lontano 1983). I commenti della giuria sono unanimi, Eki non è più una semplice sorpresa ma una piacevolissima realtà.

📰 Segui Tutto.TV su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando la stellina

Se vogliamo, l’unica critica che fino a quel momento si poteva (e doveva?) appuntare a Eki era quella di cantare soltanto canzoni in inglese, quasi a voler nascondere inevitabili difficoltà nei testi in italiano. Ma il cantante originario di Giacarta riesce a spazzare via all’istante anche questa fastidiosa voce sorprendendo tutti in Tappeto di fragole, celebre successo dei Modà. La reazione del Muro è da brividi, nel senso letterale del termine.

E l’italiano rimane il refrain anche della quinta puntata, appuntamento che assegnava un posto nella finalissima. Ancora una volta Eki riesce a essere credibile davanti agli occhi dei giurati e del pubblico, esibendosi in Fatti avanti amore, brano di Nek contenuto nell’album Max, Nek, Renga: il disco (pubblicato nel 2018). Al termine della performance, il commento espresso da Francesco Renga è il lasciapassare virtuale per l’atto conclusivo del programma.

Come prevedibile, la finale di All Together Now si trasforma in un’autentica passerella per Eki, che all’inizio fa esplodere accende la carica dei 100 con Billie Jean, per poi eliminare Domenico Iervolino affidandosi ancora una volta a Michael Jackson e la sua Man in the Mirror. Infine, nella sfida contro l’altra superfinalista Dalila Cavalera, Eki trionfa riproponendo l’esibizione vincente di Tappeto di fragole dei Modà.

Chi è Eki, il vincitore di All Together Now

Fin qui abbiamo visto il suo percorso a All Together Now, ma chi è veramente Eki? Cahayadi Kam nasce 33 anni fa a Giacarta, ultimo di sei figli e orfano di madre. Il talento per la musica lo ha sempre avuto, ma per questioni economiche non è mai riuscito a seguire corsi professionali.

Durante il periodo universitario forma una band insieme ad altri colleghi, arrivando a esibirsi in alcuni locali della capitale indonesiana. E proprio in occasione di uno dei suoi concerti viene notato da una ragazza italiana, in vacanza a Giacarta in compagnia di altri amici: i due si innamorano, con Anna (neolaureata in Economia alla Cattolica di Milano) che decide di trasferirsi in Indonesia, dove insieme avviano un piccolo ristorante.

Nel 2019 Anna ritorna a Milano con Eki: prima arriva il matrimonio, quindi il lavoro per lei, mentre il ragazzo indonesiano sceglie di perseguire il suo sogno di diventare cantante esibendosi come artista di strada in Piazza Duomo. Qui viene notato dal numero uno di Corso 22, nota società di eventi milanese, che gli propone di cantare in alcuni locali del capoluogo meneghino. Il talento smisurato per la musica e la forza dei social fanno il resto, con Eki che viene selezionato tra i dodici cantanti della terza edizione di All Together Now: come è andata a finire già lo sapete.

Potrebbe interessarvi anche: All together Now, la storia di Antonio Marino: “Avevo un carcinoma al quarto stadio” (video)

Per saperne di più: Come e dove vedere la replica di All Together Now


🔥 Non perderti le migliori offerte su TV e Casa, segui il nostro canale Telegram: t.me/scontipuntocasa 🔥