Freedom – Oltre il confine, anticipazioni del 16 ottobre 2020: tra folletti e santuari

Freedom – Oltre il confine, anticipazioni del 16 ottobre 2020: tra folletti e santuari

Freedom – Oltre il confine è un programma di divulgazione che viene condotto da Roberto Giacobbo dal 2018. Fin dalle sue origini è andato in onda su Rete 4, mentre a partire dal 2020 viene cambiata la sua collocazione all’interno del palinsesto, finendo su Italia 1 in prima serata. La trasmissione ha anche una voce narrante che appartiene a Riccardo Mei.

All’interno delle puntate si va in giro per il mondo, non solo in Italia, alla scoperta di monumenti storici, mostrandone in pieno la loro bellezza. La divulgazione, però, è anche scientifica. Ma di cosa si parlerà nella prossima puntata della nuova edizione in onda questa sera, 16 ottobre 2020, su Italia 1, a partire dalle 21:25? Andiamo a scoprirlo.

Anticipazioni Freedom – Oltre il confine 16 ottobre 2020

Secondo le anticipazioni, nella puntata del 16 ottobre 2020 Freedom – Oltre il confine si parlerà della Statua della Libertà a New York. Più precisamente della torcia che tiene in mano. Questa, infatti, potrebbe essere stata ispirata da opere più antiche che si trovano in Italia. In seguito, poi, si volerà a Carlingford. In questa piccola cittadina a pochi km da Dublino, infatti, si trova Kevin Woods. L’uomo, sostiene di parlare con i folletti. Insieme a lui, quindi, si andrà ad esplorare un tunnel all’interno del quale vivrebbero le creature.

🗣️ Segui Tutto.TV su Facebook, clicca Mi Piace!

In seguito si tornerà in Italia, precisamente in Sardegna. Si entrerà in un’area che fino a poco tempo fa era coperta da segreto militare. Si tratta dell’ex 68° Deposito dell’Aeronautica Militare, costruito all’interno del Monte Urpinu. Qui si nascondeva un enorme deposito di carburate. La rete di gallerie si estende per chilometri ed è rimasta operativa dagli anni ’80 fino al 2007. Poi il programma andrà in Sicilia. Si racconterà di due paesi distrutti dal terremoto del Belice nel 1968, Poggioreale e Gibellina. Il primo è abbandonato, mentre il secondo è stato trasformato in un’opera d’arte contemporanea, detto Cretto di Burri. Si tratta di un monumento che ricopre la città come un velo di pietra.

Infine si passerà a Monte Sant’Angelo. Qui troviamo uno dei più importanti santuari legati a San Michele. Questo, inoltre, sarebbe collegato ad altri due luoghi di culto distanti gli uni dagli altri 900 km. Mont Saint-Michel in Normandia e la Sacra di San Michele in Val di Susa. Si tenterà di capire chi ha disegnato questa linea invisibile che li collega.

Ricordiamo, infine, che gli appuntamenti con Freedom – Oltre il confine possono essere recuperati solo sulla piattaforma streaming gratuita Mediaset Play, compreso quello di questa sera, 16 ottobre 2020.

Potrebbe interessarti anche: Andrea Zelletta fa una sceneggiata contro Zorzi, parte la raccolta fondi per l’aereo ‘comodino’

Condividi

Nicolò Figini

Lascia un commento