In un’intervista rilasciata al Corriere, l’AD Rai Carlo Fuortes ha svelato alcune novità riguardanti il palinsesto estivo. Inoltre, è stato reso noto il ritorno di Papa Francesco in prime time.

La presenza di Papa Francesco

Carlo Fuortes con grande orgoglio ha annunciato il ritorno di Papa Francesco su Rai1. Il top manager di Viale Mazzini ha spiegato che il 17 aprile (Pasqua) sulla rete ammiraglia tornerà il Santo Padre.

Sua Santità rifletterà sulla storia di alcuni personaggi del Vangelo, passando anche attraverso i grandi capolavori dell’arte. Come spiegato dall’AD Rai, lo speciale in onda su Rai1 nella serata di Pasqua sarà una produzione del Dicastero per la Comunicazione della Santa Sede in collaborazione con Rai Cultura.

🗣️ Segui Tutto.TV su Facebook, clicca Mi Piace!

Novità Rai2 estate 2022

L’AD ha annunciato un programma dal titolo L’Almanacco che sarà interamente condotto da Drusilla Foer:

“Una striscia nella fascia preserale su Rai2”.

Su Rai2 verrà sperimentato anche un talent show dedicato agli artisti di strada. L’intento di Viale Mazzini è quello di dare una possibilità a tutte le band che hanno iniziato come i Maneskin a suonare per le vie del centro di Roma.

Carlo Fuortes ha precisato che l’idea di Viale Mazzini, è quella di dare un volto più giovane al secondo canale della rete ammiraglia:

 “Ho chiesto ai direttori di genere di innovare linguaggi, format, volti e non ancorarsi alle esperienze del passato”.

Novità Rai3 estate 2022

Il rinnovamento ci sarà anche su Rai3. In estate, Carlo Fuortes ha annunciato un programma di approfondimento giornalistico condotto il martedì sera da Giorgio Zanchini. Il programma di Lucia Annunziata invece, sembrerebbe essere stato messo in stand-by.

Sanremo: perché è stato scelto ancora Amadeus?

Il top manger nell’intervista al Corriere ha spiegato anche perché la Rai ha deciso di puntare nuovamente su Amadeus per il Festival di Sanremo. Secondo quanto riportato da Carlo Fuortes, il conduttore di Ravenna ha creato un nuovo format con una scelta musicale ampia e coraggiosa che ha convinto anche il pubblico più giovane.

Durante la messa in onda della kermesse canora, le interazioni social hanno subito una vera e propria impennata rispetto agli anni passati. Dunque, era impossibile non affidare nuovamente il Festival ad “Ama”.

Il commento su Orsini

Prima di concludere l’intervista Carlo Fuortes ha parlato anche del “caso spinoso” che ha coinvolto la Rai. Nei giorni scorsi, è scoppiata la polemica per il compenso di Alessandro Orsini in alcuni talk televisivi delle rete ammiraglia.

L’AD Rai ha spiegato di essersi confrontato anche con Mario Orfeo (direttore degli approfondimenti) ed entrambi hanno concordato che bisogna introdurre delle regole valide per tutti i programmi. Fuortes si è detto convinto che alcuni talk possono riscuotere un ottimo successo anche in assenza di un gettone di presenza:

“Meritano rispetto sia l’autonomia di testate e programmi sia l’adozione di criteri di opportunità”.


🔥 Non perderti le migliori offerte su TV e Casa, segui il nostro canale Telegram: t.me/scontipuntocasa 🔥