Nella giornata di ieri è stato pubblicato il regolamento del Festival di Sanremo 2022. Rispetto alla passata edizione, svoltasi in un contesto “eccezionale” a causa della pandemia, ci sono alcune novità che meritano di essere approfondite.

Vediamo insieme cosa cambia nel regolamento del prossimo Festival, condotto per il terzo anno consecutivo da Amadeus, che è anche il direttore artistico della kermesse sanremese.

Novità regolamento Sanremo 2022

La prima novità nel regolamento di Sanremo 2022 è l’abolizione della categoria Nuove Proposte. I cantanti in gara saranno 24 (e non 34 come lo scorso anno) e non ci sarà nessuna distinzione tra “big” e artisti più giovani.

🗣️ Segui Tutto.TV su Facebook, clicca Mi Piace!

Un’altra novità riguarda lo spostamento della serata delle Cover, che passa dal giovedì al venerdì.

Cambiano anche le giurie: eliminata la giuria dell’orchestra, acquistano più peso la giuria demoscopica e la giuria della sala stampa, così come il televoto.

Per quanto concerne l’eventualità di un artista trovato positivo al Covid, il regolamento del prossimo Festival recita:

Gli artisti e le relative case discografiche, ricevuta la comunicazione della partecipazione alla gara ed effettuata l’iscrizione nei modi previsti dal presente regolamento, non potranno ritirarsi prima o durante lo svolgimento di Sanremo 2022, salvi i casi di necessità e di forza maggiore. Rientra tra le predette ipotesi l’obbligo per l’artista di osservare la misura dell’isolamento o della quarantena, prescritta ai sensi dell’articolo 1 del DL 16 maggio 2020 n. 33, come modificato dalla legge di conversione 14 luglio 2020, n. 74, e relativa alla normativa di attuazione (a titolo esemplificativo e non esaustivo, decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri, ordinanze del Ministro della Salute.)

Il regolamento stabilisce anche il ritorno degli spettatori a Sanremo 2022, ma solo se muniti di green pass. Su questo punto ti invitiamo alla lettura del nostro approfondimento sulle norme anti-Covid al prossimo Festival di Sanremo.

E se la pandemia dovesse bloccare la kermesse musicale più importante d’Italia? La Rai e l’organizzazione declinano qualsiasi responsabilità, di conseguenza né gli artisti né le case discografiche potranno chiedere indennizzi.

A questo proposito, ecco il testo integrale del regolamento di Sanremo 2022, inserito all’interno dell’articolo “Emergenza epidemiologica da Covid-19”:

Laddove, per effetto dell’evoluzione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 e/o della normativa nazionale, regionale e locale emanata per fronteggiarla e/o di provvedimenti della autorità competenti, la RAI – qualora anche in considerazione delle proprie connesse esigenze editoriali e/o artistiche e/o di palinsesto, dovesse sospendere, in tutto o in parte, l’organizzazione del Festival ovvero non procedere alla diffusione televisione ovvero modificare il Festival secondo una diversa articolazione – in nessun caso potrà essere ritenuta responsabile della mancata e/o diversa organizzazione e/o trasmissione e nulla gli artisti o le case discografiche potranno pretendere ad alcun titolo. Al riguardo, gli artisti e le case discografiche forniscono a RAI la più ampia garanzia e manleva di qualsiasi pretesa anche di terzi.

Il testo completo del regolamento di Sanremo lo potete trovare sul sito RAI a questo link.

Ti potrebbe interessare anche: La scaletta serata per serata di Sanremo 2022

🔥 Non perderti le migliori offerte su TV e Casa, segui il nostro canale Telegram: t.me/scontipuntocasa 🔥