La Regina degli scacchi seconda stagione su Netflix: parla Anya Taylor-Joy

La Regina degli scacchi seconda stagione su Netflix: parla Anya Taylor-Joy

L’attrice Anya Taylor-Joy è fresca di nomination ai Golden Globe e ai SAG Awards, per aver interpretato Beth nella serie tv Netflix di grande successo La Regina degli scacchi. In merito ad una possibile seconda stagione ha parlato la ventiquattrenne argentina, rivelando che le piacerebbe che ci fossero altri episodi in merito a queste serie tv, perché sarebbe bello vedere come si comporterebbe Beth da madre ora che è sobria, più consapevole di sé stessa e dei demoni del suo passato.

Questo è solo un suggerimento, uno spunto che l’attrice ha voluto dare al creatore Scott Frank e al produttore esecutivo William Horberg per girare la seconda stagione de La Regina degli scacchi. La serie tv, infatti, ha collezionato più di 60 milioni di visualizzazioni nelle prime 4 settimane dalla data di uscita, risultando in questo modo la miniserie più vista su Netflix e questo ha portato gli utenti e il popolo del web a chiedere a gran voce nuovi episodi.

La Regina degli scacchi seconda stagione si farà?

La seconda stagione de La Regina degli Scacchi non dovrebbe esserci. Sia il creatore della serie tv che il produttore esecutivo hanno ribadito a più riprese che dei nuovi episodi non ci possono essere, perché la storia di Beth si è conclusa così e, anche nel romanzo di Tevis, da cui è stata tratta, termina in questo modo. Come riporta il sito ‘comingsonn.it’ e come abbiamo scritto qualche riga sopra, Anya Taylor-Joy sembra essere più positiva e non esclude la possibilità di una seconda stagione.

📰 Segui Tutto.TV su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando la stellina

“(…) È così surreale e meraviglioso che la gente voglia una seconda stagione, perché non ci abbiamo mai pensato, non se ne è discusso. Detto questo, mai dire mai a Hollywood (…)”

In merito alla sua performance nella serie tv La Regina degli scacchi disponibile su Netflix, ha detto che si sentiva il personaggio cucito addosso, tanto che le bastava semplicemente sentire la parola “azione” per calarsi nella parte che le era stata assegnata

“(…) Con Beth agivo d’istinto, non ho mai dovuto faticare per raggiungere il risultato. Dovevano solo urlare ‘azione’ e sarebbe successo qualcosa (…)”

Ci spiace per i fan de La Regina degli scacchi, ma ci pare di capire che non ci sarà una seconda stagione anche se, come ha detto Anya: “mai dire mai”.

Condividi

Simone D'avolio

Lascia un commento