Giulio Tremonti, ospite di Mattino 5, spiega quali sono gli scenari per l’Italia con la riforma del MES

Giulio Tremonti, ospite di Mattino 5, spiega quali sono gli scenari per l’Italia con la riforma del MES

Durante l’ultima votazione di ieri, il Senato ha approvato la riforma del MES, grazie ai voti del Partito democratico e del Movimento 5 Stelle. Quest’oggi, ospite di Mattino 5, l’ex ministro dell’Economia Giulio Tremonti ha spiegato quali sono gli scenari per l’Italia dopo l’approvazione avvenuta nella giornata del 9 dicembre da parte degli onorevoli di Palazzo Madama, lanciando ombre sinistre sul Meccanismo europeo di stabilità, altrimenti detto anche Fondo salva-Stati.

Giulio Tremonti sulla riforma del Mes dopo l’approvazione del Senato di ieri

La lettera del trattato che adesso è stata approvata e poi diventerà definitiva secondo me è chiarissima su un punto: i soldi salva-Stati, salva-Sanità, salva-Banche comunque vengono dati in base alla lettera del vecchio trattato. Nella lettera del vecchio trattato c’è scritto un catalogo di criteri e di condizioni: se anche i commissari dicono che non ci sono condizioni sul controllo dell’impiego di quei soldi, restano nel trattato e nella legge le condizioni per il recupero; io le do dei soldi, non mi interessa come li spende, ma mi interessa che mi li restituisca; se l’anno prossimo, fra due anni, fra tre anni, io ho dubito che lei sia capace di restituirli perché ha un bilancio che non va bene, io le mando la Troika. Per inciso, addirittura c’è scritto che i crediti vantati verso gli Stati debitori sono privilegiati sugli altri. Questo per dire quanto è importante la restituzione.

Potrebbe interessarvi anche: Paolo Rossi è morto, il ricordo commosso di Mattino 5 per la leggenda del calcio italiano

Per saperne di più: Replica dell’ultima puntata

Condividi

Federico Pisanu

Appassionato di viaggi, da bambino volevo fare l'astronauta. Svanito il sogno aerospaziale mi sono appassionato alla scrittura, soprattutto in ambito tecnologico e televisivo. Per visione e mentalità sono inoltre affascinato da Steve Jobs e Michael Jordan.

Lascia un commento