Scherzi a parte 2021 si fa: ecco tutto quello che sappiamo

Scherzi a parte 2021 si fa: ecco tutto quello che sappiamo

La notizia era nell’aria già da qualche tempo, ma finalmente è arrivata la conferma. Scherzi a parte si farà, ma nel 2021 e non quest’anno come si era previsto. Ecco tutto quello che sappiamo fino ad ora sulla nuova edizione del programma.

Scherzi a parte torna su Canale 5 nel 2021

Quando tornerà su Canale 5 Scherzi a parte nel 2021? Quasi sicuramente in primavera, ma per il momento non abbiamo ancora una data di rilascio precisa. Dovremo attendere ancora qualche mese prima di avere delle informazioni più sostanziose. L’annuncio, tuttavia, è stato dato da Federica Panicucci a Mattino Cinque:

Scherzi a Parte torna su Canale 5 tra pochissimo.

Le prime anticipazioni che arrivano di Scherzi a parte 2021, tuttavia, riguardano uno degli scherzi, appunto, che sono stati fatti agli sfortunati malcapitati. Stiamo parlando di quello pensato e fatto ai danni di Paolo De Debbio, noto giornalista e conduttore. Lui è stato vittima della trasmissione durante l’ultima puntata stagionale di Dritto e Rovescio.

Quindi, la nuova edizione arriverà a distanza da tre anni dalla precedente. Il conduttore, inoltre, non è ancora noto. Paolo Bonolis, quasi sicuramente, lascerà spazio a qualcun altro. Voci di corridoio punterebbero tutto su Pio e Amedeo. Il duo comico avrebbe, infatti, dovuto fare il debutto in tv come conduttori nello show Felicissima sera. Purtroppo, però, la pandemia da Coronavirus ha fatto saltare tutti.

📰 Segui Tutto.TV su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando la stellina

Non ci rimane, ora, che attendere altri sviluppi. Scherzi a parte 2021, infine, potrà essere recuperato in streaming sulla piattaforma Mediaset Play. Il servizio, come ben sappiamo è del tutto gratuito. Per accedere al catalogo, infatti, non bisognerà sottoscrivere un abbonamento, ma semplicemente inserire una password e una mail valida.

Potrebbe interessarti anche: The Voice Senior, Albano risponde alle accuse di nepotismo: “Non lo accetto”

Condividi

Nicolò Figini

Lascia un commento