La ex compagna di Maradona a Pomeriggio 5: “Hanno registrato una chiamata a mia insaputa”

La ex compagna di Maradona a Pomeriggio 5: “Hanno registrato una chiamata a mia insaputa”

La ex compagna di Maradona è stata ospite a Pomeriggio 5 e ha fatto delle dichiarazioni molto importanti. La morte di Diego Armando Maradona ha colpito tutto il mondo e da ogni parte del globo sono arrivati messaggi di commemorazione e interi programmi dedicati al famoso calciatore argentino.

La ex compagna contro un noto programma

Anche Barbara D’Urso a Pomeriggio 5 non ha negato uno spazio per ricordare il compianto Maradona. In collegamento telefonico è intervenuta la ex compagna, Cristiana Sinagra, da cui ha avuto il figlio Diego Maradona Junior, riconosciuto solo dopo molti anni dalla nascita. La donna, nel ricordare Maradona, ha fatto presente a Barbara D’Urso di aver ricevuto una telefonata anonima che è stata registrata e poi mandata in onda su un noto programma a livello nazionale:

Barbara tu sai che ti voglio bene, tu ci sei sempre stata per noi ed io ho deciso di parlare solo con te di questa cosa. Proprio oggi ho fatto un’amara scoperta: rispondendo ad un numero privato, mi è stata registrata una telefonata a mia insaputa che è andata poi in onda su un’altra rete nazionale. Questa cosa è vergognosa, non c’è rispetto per il dolore delle persone. Dico già ora che non finisce qui.

Probabilmente, la donna si riferisce a La Vita in Diretta, dove è andata in onda proprio una chiamata con la Sinagra, che era stata anche condivisa sui social.

📰 Segui Tutto.TV su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando la stellina

Le parole per ricordare Diego Armando Maradona

La ex compagna del calciatore, ha anche attaccato i giornalisti Giampiero Mughini e Giuseppe Cruciani per alcune frasi dette su Diego Armando. La donna ha parlato di frasi vergognose:

Alcune persone hanno fatto delle dichiarazione davvero vergognose su Diego. Ci vuole rispetto per il dolore degli altri. Io a lui l’ho vissuto, abbiamo avuto anche un figlio. Chi non conosce Diego, non sa della sua grande umanità, la grande fragilità, non può permettersi di parlare. Per colpa di altre persone, Diego non vedeva nostro figlio. Quando vedo nostro nipote Diego Matias ho un colpo al cuore, è uguale al nonno. Quando si è svegliato dopo l’operazione, la prima cosa che ha chiesto è di nostro figlio. Diego Jr l’avrebbe dovuto raggiungere a novembre in Argentina, ma è risultato positivo al Covid. Lui per noi ci sarà sempre, non andrà mai via. Dall’operazione si era ripreso, ma preferisco non parlarne adesso perché è giusto che lo faccia mio figlio.

 

Condividi

Chiara

Lascia un commento