La rabbia dei lavoratori per il nuovo Dpcm a Mattino 5

La rabbia dei lavoratori per il nuovo Dpcm a Mattino 5

Le misure restrittive contenute nel Dpcm del 25 ottobre hanno scontentato in particolare i ristoratori e le persone che lavorano nel mondo della cultura, le due categorie che hanno subito le conseguente più pesanti quest’anno per effetto della pandemia di coronavirus. Mattino 5, in apertura di puntata, ha raccolto alcune significative testimonianze sull’argomento, sottolineando come la tensione nelle piazze italiane stia crescendo di ora in ora.

Le testimonianze dei lavoratori colpiti dal nuovo Dpcm

Le telecamere di Mattino 5 hanno raggiunto l’attività di Giuseppe, titolare di un bar e che alla lettura dei provvedimenti adottati dall’ultimo Dpcm ha pensato fosse la fine:

Io sfido chiunque a sopravvivere in questa situazione. Nel nostro caso, che noi lavoriamo dalle 15:00 fino alla mezzanotte di solito, chiudere alle 18:00 significa eliminare del tutto il nostro lavoro. Non ci arrenderemo comunque, perché sembra che queste leggi sono state fatte da persone che non conoscono il nostro lavoro. Noi lavoriamo di sera: pur rispettando tutte le regole che ci impongono, distanze, regole igieniche, però abbiamo solo bisogno di lavorare. E siamo anche stanchi, perché veniamo da una situazione estiva piuttosto pesante. Adesso riproporre un’altra situazione del genere…non so chi sopravvive ripeto, non lo so.

La trasmissione condotta da Francesco Vecchi e Federica Panicucci si è poi trasferita a Lecce, per intervistare Antonio Mosticchio, proprietario di un cinema che ha scelto di mantenere aperta la propria attività per protesta contro la scelta del governo di chiudere i cinema come a marzo:

La nuova norma prevede oltre la multa verbale a me e al mio personale da 1.000 a 5.000 euro, prevede anche un verbale che costerebbe 400 euro a ogni mio cliente che vuole venire al cinema. Le persone che sono venute lo hanno fatto solo per provocazione, perché erano delle persone che io non avevo mai visto al cinema, ma erano venute a sostenere questa mia pacifica protesta, solo per farsi vedere e per far dire che “ci siamo anche noi”. Ma i miei veri clienti sono stati fermati dal terrorismo mediatico che si sta producendo in questo momento.

📰 Segui Tutto.TV su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando la stellina

Sempre in relazione al tema del coronavirus, Mattino 5 ha mostrato il filmato di un party senza regole tenutosi a Milano nelle ultime ore e intervistato il direttore de Il Giornale Alessandro Sallusti (video qui sotto).

Potrebbe interessarvi anche: Le critiche dell’infettivologo Matteo Bassetti per il nuovo Dpcm a Mattino 5

Condividi

Federico Pisanu

Appassionato di viaggi, da bambino volevo fare l'astronauta. Svanito il sogno aerospaziale mi sono appassionato alla scrittura, soprattutto in ambito tecnologico e televisivo. Per visione e mentalità sono inoltre affascinato da Steve Jobs e Michael Jordan.

Lascia un commento