La Domenica Sportiva non parte bene (e non solo per gli ascolti)

La Domenica Sportiva non parte bene (e non solo per gli ascolti)

La prima puntata della Domenica Sportiva andata in onda ieri, domenica 20 settembre, in seconda serata su Rai Due, non passerà di certo alla storia per il ritmo e i commenti briosi dei suoi opinionisti. Era importante iniziare con il piede giusto quello che rappresenta, di fatto, il debutto per la stagione 2020-2021, anche per rispondere alla concorrenza agguerrita messa in piedi da Mediaset su Italia 1. Le aspettative della vigilia sono però state disattese in lungo e largo, complice un format che a fatica riesce a rinnovarsi nel corso del tempo, nonostante ci sia stato qualche cambiamento strategico come l’introduzione della finestra sui social.

Ascolti TV, la Domenica Sportiva battuta da Pressing Serie A

Per spiegare la debacle di ieri della DS, iniziamo dal capitolo degli ascolti TV, con Pressing Serie A condotto da Giorgia Rossi che ha superato la Domenica Sportiva conquistando uno share del 6,3% contro il 5,6% della concorrenza Rai. Alla storica DS rimane come magra consolazione il fatto di aver raggiunto un numero di telespettatori superiore a quello di Pressing (795 mila contro i 510 mila della trasmissione rivale).

Prima puntata della Domenica Sportiva: cosa ha funzionato e cosa no

Il dato degli ascolti può essere facilmente spiegato dallo scarso dinamismo registrato nel corso dei 100 minuti del programma. Se la durata della trasmissione è una delle poche cose a salvarsi di questa prima puntata, non ci spieghiamo perché l’intervista al neo allenatore della Juve Andrea Pirlo sia stata mandata in onda a un orario improponibile (dopo oltre un’ora dall’inizio della diretta).

🗣️ Segui Tutto.TV su Facebook, clicca Mi Piace!

Non salviamo nemmeno il tris di opinionisti composto da Marco Tardelli, Eraldo Pecci e Marco Civoli, i cui commenti alle gare della prima giornata di Serie A sono sembrati un po’ troppo piatti, lontani dal canone a cui oggi il pubblico più giovane è abituato a trovare altrove.

Sufficienza stiracchiata per l’ex arbitro Massimiliano Saccani (nuovo moviolista della DS), mentre il vero top-player continua a essere Jacopo Volpi, un nome una garanzia per la Rai.

Potrebbe interessarvi anche: Tiki Taka, ecco il cast che affiancherà Piero Chiambretti

Condividi

Federico Pisanu

Appassionato di viaggi, da bambino volevo fare l'astronauta. Svanito il sogno aerospaziale mi sono appassionato alla scrittura, soprattutto in ambito tecnologico e televisivo. Per visione e mentalità sono inoltre affascinato da Steve Jobs e Michael Jordan.

Lascia un commento