MCU, coronavirus e rinvii: il presidente dei Marvel Studios guarda al bicchiere mezzo pieno

MCU, coronavirus e rinvii: il presidente dei Marvel Studios guarda al bicchiere mezzo pieno

La Fase 4 del MCU è pronta a debuttare sulla piattaforma Disney+, con l’arrivo di WandaVision a partire dal prossimo 15 gennaio. Per tutti i fan della Marvel, dunque, l’attesa è finalmente terminata. Gli utenti hanno saputo aspettare con pazienza l’imminente show con cui verrà inaugurata la nuova fase, dopo che l’ultima si è conclusa con Spider-Man: Far From Home, a chiusura di un arco narrativo iniziato nel 2008 con Iron Man. A posticipare per un po’ la Fase 4 ci ha pensato la pandemia di Covid-19, costringendo a una pausa forzata quelle che erano le produzioni in corso, tra cui appunto quella di WandaVision.

Intervistato sull’argomento dal New York Times, Kevin Feige – presidente dei Marvel Studios – ha voluto e saputo guardare il bicchiere mezzo pieno, spiegando il motivo per cui le tempistiche del coronavirus non siano state così disastrose per la programmazione del nuovo franchise.

Il commento di Kevin Feige sui rinvii alla Fase 4 del MCU

Se la corsa che abbiamo avuto nel 2018 e 2019 fosse stata interrotta in questo modo, nel mezzo dei preparativi per Endgame, sarebbe stato un problema ancora più grande. Con questi progetti (riferendosi a WandaVision e The Falcon and the Winter Soldier, ndr) ha funzionato bene.

🗣️ Segui Tutto.TV su Facebook, clicca Mi Piace!

Così Kevin Feige ha risposto alla domanda posta dall’autorevole quotidiano statunitense in merito ai rinvii che hanno costretto a posticipare l’inizio della Fase 4 del MCU a quest’anno. Il numero uno dei Marvel Studios ha citato non a caso l’esempio di Avengers: Endgame, che ha di fatto rappresentato il punto più alto della Saga dell’Infinito, conclusasi come già ricordato qui sopra con il ritorno dell’Uomo Ragno nel film di Jon Watts.

D’altronde, le parole del grande capo non fanno una piega. Pensate infatti per un attimo se il coronavirus fosse piombato tra il 2018 e 2019, andando così a rovinare il gran finale della Fase 3: cosa ne sarebbe stato del grande successo mediatico registrato da Endgame e dalla nuova pellicola su Spider Man? Per come invece sono andate le cose, cioè con la possibilità di chiudere degnamente il cerchio alla precedente saga e sviluppare nel migliore dei modi l’inizio della nuova, è facile per noi comprendere il pensiero di Feige.

La cronologia della Fase 4 del MCU per il 2021

Non è di certo un mistero che la Fase 4 avesse comunque bisogno di una pausa nell’ordine di svariati mesi rispetto all’epilogo disegnato dallo Spider Man di Jon Watts, una sosta che all’interno della Marvel Studios sembrerebbe sia stata sfruttata nel modo migliore. I primi frutti li vedremo a partire con il già citato spettacolo WandaVision, mentre nel mese di marzo ci sarà l’uscita della serie The Falcon and the Winter Soldier. All’inizio del maggio di quest’anno esordirà al cinema Black Widow (regia di Cate Shortland), che segnerà il primo film della Fase 4 sul grande schermo.

Prossimamente ci sarà poi spazio per Spider-Man 3 e la serie TV Hawkeye, senza dimenticare Thor: Love and Thunder. Le riprese del quarto film del franchise con protagonista il Dio del Tuono (interpretato dall’attore Chris Hemsworth) avranno inizio nel corso delle prossime settimane in Australia.

Abbonati ora a Disney+ per vedere i nuovi show del MCU!

Potrebbe interessarvi anche: WandaVision di Disney Plus, i critici lo promuovono: può contendere gara Emmy 2021

Condividi

Federico Pisanu

Appassionato di viaggi, da bambino volevo fare l'astronauta. Svanito il sogno aerospaziale mi sono appassionato alla scrittura, soprattutto in ambito tecnologico e televisivo. Per visione e mentalità sono inoltre affascinato da Steve Jobs e Michael Jordan.

Lascia un commento