Diritti TV Champions League 2021, i quattro broadcaster rimasti in gara

Diritti TV Champions League 2021, i quattro broadcaster rimasti in gara

Sono state aperte questa mattina le buste dei broadcaster che hanno presentato la propria offerta per l’acquisizione dei diritti TV Champions League validi per il triennio 2021/24. Oltre a Sky e Mediaset, come anticipato alla vigilia, concorrono da quest’anno anche Amazon e Dazn. Chi invece ha rinunciato a presentare una qualsivoglia proposta è la Rai, decisione che ha già avuto modo di scatenare numerose polemiche in rete tra gli utenti.

Champions League 2021/24, per i diritti televisivi è sfida tra passato, presente e futuro

Se si esclude la Rai, a sorpresa tiratasi fuori dalla contesa, i quattro protagonisti per l’assegnazione dei diritti televisivi del prossimo triennio della Champions rappresentano il passato, presente e futuro. Da una parte infatti abbiamo Mediaset e Sky, abituate da anni a trasmettere in chiaro e sul satellite gli incontri della competizione europea più importante per club. Dall’altra parte ci sono Amazon e Dazn: la loro, se si considera soltanto il mercato italiano, è una prima volta assoluta.

Non è invece la prima volta – per entrambe – se si guarda al di là dei confini dell’Italia. Amazon, ad esempio, in Germania si è aggiudicata i diritti televisivi delle partite di Champions League 2021/22 in programma il martedì sera: le partite verranno trasmesse su Prime Video, disponibile all’interno dell’abbonamento Amazon Prime (che nel Paese tedesco ha un costo di 69 euro all’anno).

🗣️ Segui Tutto.TV su Facebook, clicca Mi Piace!

Dazn, invece, ha acquistato il pacchetto comprendente la visione di 121 match sui 138 in totale in calendario dai preliminari fino all’atto conclusivo della finale di Champions League per il triennio 2021/24: a festeggiare sono gli abbonati di Dazn Germania, Svizzera e Austria. E chissà che a breve alla lista delle tre nazioni appena elencate non si aggiunga anche l’Italia.

Prima di andare, vi suggeriamo la lettura del nostro appuntamento su come vedere la Serie A 2020/2021.

Potrebbe interessarvi anche: Dazn, le partite di Serie A dal 17 ottobre al 6 gennaio

Condividi

Federico Pisanu

Appassionato di viaggi, da bambino volevo fare l'astronauta. Svanito il sogno aerospaziale mi sono appassionato alla scrittura, soprattutto in ambito tecnologico e televisivo. Per visione e mentalità sono inoltre affascinato da Steve Jobs e Michael Jordan.

Lascia un commento