Drusilla Foer ieri è stata tra gli ospiti del Maurizio Costanzo Show che è ritornato in televisione per il quarantennale. Garbata ed elegante come sempre ha raccontato come sta vivendo questi mesi dopo il successo di Sanremo.

Drusilla Foer: “Si vogliono liberare di me”

Il giornalista ha ripreso un’affermazione della co – conduttrice di Sanremo 2022, nella quale riporta di sentirsi “un’anziana soubrette”. Una definizione quanto mai calzante secondo lei che in questo periodo stressante si sente molto affaticata e rivela con la sua consueta ironia:

“Mi hanno fatto fare 48 date (del suo show Eleganzissima). Io sono stanca morta. Sono distrutta. Loro pensano che io sia Beyoncé, ma secondo me lo fanno per liberarsi di me. Mi fanno lavorare, così si schianta e si leva questa vecchia soubrette dalle scatole”. 

Il pubblico era ammaliato dalla maschera di Gianluca Gori. La vecchia soubrette riesce sempre ad ammaliare i suoi telespettatori.

Drusilla Foer: “Tu non conosci vergogna”

La conduttrice ha parlato del suo libro “Tu non conosci la vergogna“. Il titolo proviene da una frase che le diceva la nonna e per lei è il complimento più grande che le fosse mai fatto perché:

“La vergogna è un luogo brutto, dove parcheggiamo le cose che non ci piacciono di noi senza relazionarcisi e quando qualcosa non ci piace di noi è meglio ricorrere al pudore o anche qualche segretino è più dignitoso della vergogna. La vergogna è una cosa inutile, immobilizzante. Io voto contro la vergogna”. 


🔥 Non perderti le migliori offerte su TV e Casa, segui il nostro canale Telegram: t.me/scontipuntocasa 🔥