Le Iene, anticipazioni del 10 novembre 2020: dal Coronavirus allo scherzo a luci rosse

Le Iene, anticipazioni del 10 novembre 2020: dal Coronavirus allo scherzo a luci rosse

Le Iene sono di nuovo iniziate e vanno in onda due volte alla settimana, il martedì e il giovedì, con tanti nuovi servizi. Nel primo caso gli appuntamenti daranno condotti da Nicola Savino e Alessia Marcuzzi. Nel secondo caso, invece, vedremo alternarsi un trio maschile formato da Giulio Golia, Filippo Roma e Matteo Viviani. Nell’altro, poi, ci sono Nina PalmieriRoberta Rei e Veronica Ruggeri. Andiamo a vedere, quindi, quello che accadrà nella puntata di martedì 10 novembre 2020.

Le Iene, anticipazioni 10 novembre 2020: la lotta al Coronavirus

Torniamo, ora, con il parlare delle anticipazioni del nuovo appuntamento con lo show di Italia 1. Uno dei servizi che vedremo all’interno del programma sarà una nuova puntata del reportage circa la lotta al Coronavirus con Alessandro Politi e Marco Fubini all’interno dell’ospedale di Padova. Si torna a trovare i pazienti accolti in terapia intensiva e subintensiva. Inoltre ci sarà un videomessaggio a sorpresa per Silvano. Ecco un breve video.

Anticipazioni 10 novembre: Riccardo Ferri e lo scherzo a luci rosse

Nella puntata de Le Iene del 10 novembre 2020, secondo le anticipazioni, ci sarà anche uno scherzo ordito ai danni di Riccardo Ferri. In combutta con il programma troviamo il figlio dell’ex calciatore. Tutti loro faranno credere all’uomo di aver trasformato la sua Porsche in un “fake taxi“. Si tratta di un format a luci rosse in cui le ragazze chiedono un passaggio e pagano facendo sesso.

📰 Segui Tutto.TV su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando la stellina

I suoi sospetti, infatti, vengono confermato quando in camera da letto si ritrova Max Felicitas, l’attore porno, mezzo nudo. Lo scherzo è stato curato dall’inviato Sebastian Gazzarini.

Le Iene, anticipazioni martedì 10 novembre: Coronavirus e i cassieri del supermercato

In uno dei servizi de Le Iene, inoltre, il 10 novembre 2020 vedremo anche lo sfogo di una cassiera di un supermercato. Lei, infatti, si lamenta che le regole anti Covid vengono applicate in modo parziale così da non pesare troppo sul cliente. Ecco cosa dice secondo quanto riporta il sito ufficiale del programma:

A noi cassiere dei supermercati chi ci pensa? Ci hanno abbandonato, si bada solo a non disturbare il business. Io faccio la cassiera addetta alle vendite ma sono anche delegata sindacale e quindi, oltre a vedere io stessa in prima persona le cose che non vanno, raccolgo ogni giorno gli sfoghi e le preoccupazioni dei miei colleghi. […] Nessuno controlla niente, tutto è lasciato alla libera interpretazione dei protocolli da parte dei nostri titolari. Noi abbiamo un punto vendita di meno di 500 metri quadrati dove, a quanto ci dicono, dovrebbero starci quasi 100 clienti più almeno una trentina di dipendenti.

Il discorso, poi, prosegue raccontando di alcune esperienze dei suoi colleghi. Tra questi c’è stato anche un positivo al Coronavirus e si lamenta di come i capi abbiano fatto poco a riguardo:

Un collega di un reparto è risultato positivo: lo si è semplicemente sostituito dopo aver sanificato quel reparto. Ma nessuno ha pensato al fatto che quel collega non stava solo dietro al bancone ma andava in direzione, al punto informativo, a parlare con altri colleghi: si è sanificato solo il suo reparto e tutto è finito lì. È capitato anche che qualche cliente entrasse con mascherine non proprio adeguate o magari con i foulard e quando lo abbiamo fatto notare i responsabili ci hanno detto: ‘Ma magari era uno allergico…

Di questa storia ne sapremo molto di più durante il servizio che andrà in onda stasera, 10 novembre 2020 su Italia 1 e in replica su Mediaset Play.

Potrebbe interessarti anche: Giulia Salemi scappa a gambe levate da Enock

Condividi

Nicolò Figini

Lascia un commento