Nella ventottesima puntata del Grande Fratello Vip 7 è stato mostrato un video in cui Attilio Romita si è lamentato del clima della Casa, in quanto Edoardo Tavassi e Donnamaria sarebbero due capetti che decidono per tutti quanti. Inoltre, ha anche aggiunto una stoccata velenosissima su Wilma Goich.

L’attacco di Attilio Romita

Il giornalista è molto risentito nei confronti di Wilma Goich perché critica tutti, sparge veleno per tutta la Casa e inoltre gli ha detto che ha sacrificato la sua storia d’amore per il gioco. Infine si è chiesto: “Wilma è nonnì o una strega?”. La cantante immediatamente ha criticato il giornalista sostenendo che dicesse bugie e lei non fosse una strega e non parlasse mai male di nessuno, a detta sua le cose le direbbe in faccia. Tuttavia Attilio le ha risposto per le rime:

“Ma ha parlato male nelle clip che abbiamo visto di Nikita, di Micol, di Patrizia e alla fine io sarei uno ossessionato nel tentativo di rimanere nella Casa e che per questo avrei distrutto la mia storia d’amore”.

Tuttavia però, dopo poco il vippone ha fatto retromarcia, dichiarando che la donna ha sbalzi d’umore notevoli per cui alterna la versione dolcissima a quella cattiva che spara veleno su tutto e tutti. Infine, ha cercato di rendere meno pungenti le critiche fatte ad Edoardo Tavassi e Donnamaria.

Il consiglio di Sonia Bruganelli e Orietta Berti al vippone

Dopo aver mandato tutto a tarallucci e vino, le due opinioniste sono intervenute invitando l’ex mezzobusto del Tg1 ad essere più coerente con quanto dice dentro il confessionale e fuori. Secondo loro dovrebbe mantenere le sue posizioni e non lasciarsi intimidire dalla presenza degli altri vipponi, ma continuare con le sue lucide analisi, in quanto sono proprio quelle che lo rendono una figura interessante all’interno delle dinamiche del reality show.

📰 Segui Tutto.TV su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando la stellina

Lui ha provato a giustificarsi dicendo che dal confessionale alla puntata passa un po’ di tempo nel quale gli animi si distendono, perciò loro lo vedono così in prima serata. Ma Sonia Bruganelli ha insistito nell’esortarlo ad essere coerente e pungente. Così, Attilio ha chiosato: “Ho capito, devo essere più cattivo”.