Nikita Pelizon è tra le protagoniste indiscusse di questa edizione del Grande Fratello Vip. Il pubblico la ama molto, tuttavia, ci sono alcune cose che fanno parte del carattere della giovane che generano un po’ di dubbi e perplessità. Nello specifico, molti telespettatori si stanno chiedendo per quale ragione la giovane parli con accento straniero, anche se è italiana. Ebbene, a dare una risposta a tale quesito è stato l’ex fidanzato della giovane, Matteo Diamante. 

Ecco perché Nikita Pelizon parla con accento straniero

Matteo Diamante, ex fidanzato di Nikita Pelizon, ha preso parte alla scorsa puntata del GF Vip Party ed ha fatto delle confessioni piuttosto inedite sulla concorrente del reality show. In molti si chiedono per quale ragione Nikita abbia un accento straniero anche se è totalmente italiana. Ebbene, il suo ex ha spiegato che questo è un po’ un vezzo della protagonista.

In un periodo della sua vita, Pelizon ha lavorato con persone straniere ed è come se avesse ereditato tale accento da questa esperienza. Nella fase finale della loro relazione, Matteo era un po’ infastidito da questa cosa. Successivamente, però, ha capito che Nikita sia un personaggio, che vive nel suo mondo fatato di unicorni e il pubblico da casa la apprezza soprattutto per questo.

Matteo Diamante parla degli altri concorrenti del GF Vip

Nel corso dell’intervista, poi, Matteo ha parlato anche del rapporto che si è venuto a creare tra Nikita Pelizon e Luca Onestini. A tal riguardo, ha ammesso che inizialmente credeva che la ragazza fosse piuttosto presa e che ci fossero le basi per una conoscenza un po’ più solida. Con il tempo, però, si è reso conto che Onestini si sia approfittato della situazione ed abbia solamente preso in giro la compagna d’avventura.

🗣️ Segui Tutto.TV su Facebook, clicca Mi Piace!

Per quanto riguarda il rapporto tra la ragazza e George Ciupilan. invece, Matteo ha speso belle parole per il concorrente, anche se lo ha accusato di essere davvero troppo introverso e chiuso in se stesso. A tal riguardo, ha voluto dare un consiglio a George. In particolare, gli ha detto che essere educati va bene, tuttavia, se qualche volta vuole mandare a quel paese qualcuno, può farlo, anche se in maniera educata.