Il Covid-19 ha destato una grande preoccupazione nella Casa del Grande Fratello Vip 7. Nonostante la quarantena dei nuovi entrati, il virus è riuscito comunque ad alterare le dinamiche del gioco. A distanza di pochi giorni l’uno dall’altro, infatti, ben sei vipponi sono risultati positivi. Fortunatamente, a seguito di un periodo di isolamento, la situazione si è risolta nel migliore dei modi. Tutti hanno fatto ritorno nel reality show, senza conseguenze negative per la loro salute. Una frase di Giaele De Donà, però, ha fatto storcere il naso a diversi spettatori. Il popolo di Twitter ha già attaccato ferocemente gli autori del programma.

GF Vip 7, un vippone è scampato all’isolamento?

I vipponi positivi, ufficialmente, sono stati sei. A seguito dell’esecuzione dei tamponi, sono stati allontanati dal Grande Fratello Vip 7 e isolati da una camera d’albergo. Solo la loro negatività gli ha permetto di tornare nel gioco. Indubbiamente, però, in quei giorni, c’erano stati dei sospetti anche su altri concorrenti. Alcuni di loro, infatti, sembravano essere preda di tosse e raffreddore. Una frase pronunciata da Giaele ha riacceso i dubbi degli utenti del web.

La ragazza, durante una conversazione in giardino con Oriana Marzoli e Antonino Spinalbese, si è rivolto a quest’ultimo dicendo: ” Dai, raccontiamolo, faceva troppo ridere, quella volta che tu avevi il Covid e stavi male…“.

🗣️ Segui Tutto.TV su Facebook, clicca Mi Piace!

Adesso, tutti si stanno chiedendo il perché l’ex fidanzato di Belen Rodriguez non sia stato messo in quarantena come gli altri.

Gli spettatori sospettosi: la rabbia contro gli autori del GF Vip 7

Twitter è stato letteralmente invaso dall’indignazione degli utenti. Molti, infatti, non si sono lasciati sfuggire le parole pronunciate da Giaele De Donà. La paura è che la produzione non abbia agito nel modo dichiarato. Ogni concorrente positivo, infatti, avrebbe dovuto essere isolato dagli altri fino alla guarigione definitiva. Al momento, non ci sono abbastanza elementi per giudicare, ma la frase pronunciata sembra lasciare poco spazio ai dubbi.

Ci si chiede se anche altri concorrenti abbiano subito un simile trattamento e il motivo per cui sia successo questo.