Questa edizione di Uomini e Donne, come sempre, sta dando spazio ai vecchi protagonisti. Però, non sono mancate le new entry. Nell’ultima settimana, Uomini e Donne Magazine ha deciso di approfondire la personalità di Carola Viola Carpanelli. La ragazza, che è entrata nel dating show come corteggiatrice di Federico Nicotera, ha parlato delle emozioni provate fino a questo momento, dei contrasti con Alice Barisciani e della sua infanzia.

Uomini e Donne, Carola parla del suo ex fidanzato: “È raro trovare l’amore”

Carola Viola Carpanelli nutre un profondo interesse nei confronti di Federico. Ha chiesto di partecipare al programma proprio per provare a conoscerlo, ma il percorso si sta rivelando diverso rispetto a quanto prospettato. La ragazza ha ammesso di essere rimasta piacevolmente sorpresa dai risvolti positivi di questa esperienza. Sta imparando a relazionarsi anche con se stessa, mettendo in luce un’emotività che non credeva di avere. Il giovane tronista sta riuscendo a far emergere un lato inedito del suo carattere:

Sto bene, e questo anche se la mia esperienza nel programma finora non rispecchia per niente le mie aspettative, ma lo dico in accezione positiva! Oltre a fare un percorso “relazionale” insieme a Federico, ne sto facendo uno anche molto personale e questo mi fa scoprire lati di me di cui non sospettavo l’esistenza.

L’esterna in moto con Federico l’ha un po’ destabilizzata. Infatti, non si sarebbe mai aspettati di parlare di un argomento delicato come quello degli ex fidanzati, almeno non in questa fase. Non è riuscita a dire tutto ciò che avrebbe voluto, nonostante abbia ammesso di essere stata insieme a una persona per ben cinque anni. Ad oggi, non è certa si sia trattato davvero di amore. Durante l’adolescenza, infatti, si dà importanza ad altri aspetti del rapporto come l’amicizia, la sintonia e la fiducia:

Per questo motivo il mio ex è stato una persona davvero importante e alla fine mi è dispiaciuto non poterlo spiegare a Federico… In fondo, non penso che si sia nemmeno trattato di vero amore: finché si è così giovani le relazioni si basano sull’amicizia, sulla fiducia e sulla sintonia. È veramente raro trovare l’amore della propria vita a quindici anni.

📰 Segui Tutto.TV su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando la stellina

Un’adolescenza difficile per Carola: “Bullismo”

Durante l’intervista, ovviamente, si è parlato anche dei litigi con Alice. Prima di questo momento, non le era mai capitato di avere rivali in amore. È anche il programma che, con le sue dinamiche tra corteggiatrici e tronisti, crea una certa competizione:

Normalmente non mi metto in competizione con le altre ragazze, anche perché tendenzialmente si esce perché ci si è già reciprocamente scelti, quando si è fuori dal programma.

Ha ammesso di aver avuto un’infanzia piuttosto movimentata. Da bambina, infatti, era davvero molto vivace. Non faceva altro che seguire suo fratello e vestire i panni del “maschiaccio”. L’adolescenza, al contrario, non è stato un periodo facile. Durante le medie, è stata vittima di bullismo. Per fortuna, la passione per le moto e per lo sport in generale l’ha aiutata a riemergere:

Sono stata il classico “maschiaccio” per tutte le elementari e per tutte Ie medie. Proprio tra gli undici e i tredici anni ho avuto qualche problema: ho subìto del bullismo perché é stato un periodo di confusione della mia vita dovuto a fattori esterni.

Ad oggi, la sua più grande paura è quella di rimanere senza un punto di riferimento. Non è tanto la solitudine a spaventarla, ma l’idea di non poter contare più sulla sua famiglia e sui suoi amici:

Forse la mia paura più grande è il rimanere senza un appoggio: io sono una persona sicura perché so che se avessi bisogno di qualcosa potrei contare sulla mia famiglia o sui miei amici.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Carola Viola (@carolaviolacarpanelli)