Alessandra Celentano è la belva perfetta per il programma di Francesca Fagnani. Indomita, sicura di sé, sfrontata e senza peli sulla lingua. Ieri sera ha risposto a tutte le domande della giornalista, mostrando senza paura chi è veramente la dura insegnante di Amici 22. Vediamo che cosa abbiamo imparato dalle sue risposte.

Il litigio con Maria De Filippi: “Ci siamo chiarite”

La maestra di danza classica più famosa d’Italia è arrivata a Belve e stranamente non si definisce un simile animale, anzi, lei sarebbe un “Lupo De Lupis, il lupo buonino, che apparentemente sembra cattivo, ma poi non è così”. Ci credereste? Forse sì, perché conoscendola fino in fondo, dimostra una rettitudine e una coerenza non indifferente. 

Con estrema nonchalance racconta che Maria De Filippi l’appella sempre la “cagaca**o” e messa alle strette su un litigio pubblico avuto ad Amici con lei, non si tira indietro. Francesca Fagnani ricorda le parole usate dalla conduttrice Fascino:

Non capisco cosa fai ad Amici, perché non dirigi La Scala. Umanamente non sai rapportarti ad un ragazzo. Sei proprio scema, se non ti volessi così bene ti caccerei a calci nel sedere e non scherzo!”

Alessandra Celentano non abbozza, ma ammette che c’è rimasta male per quelle parole, però poi si sono chiarite. Scusate? No, chiarite:

“Non ci siamo parlate per un po’, poi ci siamo chiarite”. 

Il successo ad Amici di Alessandra Celentano

Soddisfatta della sua vita, felicemente casta da 13 anni, donna di successo, ma “decrepita” come si definisce lei, Alessandra Celentano lavora da ben 13 anni nel talent show di Canale 5. Tutto intorno a lei cambia, ma lei resta lì, inamovibile. Qual è la ragione di tale successo, le chiede Francesca Fagnani, lei ci pensa un po’ sù e in perfetto stile suo risponde:

Io funziono perché sono vera, perché sono me stessa”. 

La giornalista la punge un po’: Non è che lei è funzionale al programma perché interpreta questo ruolo da cattiva?”

La risposta rimarrà negli annali:

“Io non interpreto. Io sono un’evergreen. Mi diverte essere un po’ strega. Preferisco essere strega che fatina buona. Penso: la strega interessa sempre di più della fatina, probabilmente è quello”.

Ma andrà mai via da Amici? Preparatevi alla risposta, perché gli aspiranti ballerini e danzatrici di tutta Italia dovranno tremare:

“Mi hanno tirato su con una frase: “Il cimitero è pieno di gente indispensabile”. Finché io sono felice facendo il mio lavoro, nel senso che vado a lavorare contenta, continuo, quando cambieranno le cose, vorrà dire che sarò in quel cimitero lì. Quando arriverà il mio momento sarò cosciente“. 

Definita la “Wanna Marchi della danza” dalla giornalista, Alessandra Celentano, chiude l’intervista così come l’ha iniziata: da belva, anche se non ammetterà mai di esserlo.

Sono molto criticata sempre, a volte ci prendono, raramente. Ma io me ne frego. Comprendo che sia difficile capire quando dicono che sono io una iena, che sono una belva. Capisco”.