Dopo la puntata di ieri del Grande Fratello Vip, la quale è stata come sempre piuttosto movimentata, ci sono stati degli sviluppi nella notte. Tra gli argomenti maggiormente degni di nota c’è stato, sicuramente, lo scontro tra Antonino Spinalbese ed Edoardo Donnamaria. La discussione, cominciata in puntata, è poi proseguita anche dopo. Sulla faccenda è intervenuta anche Cristina Quaranta, la quale ha posto l’accento su una questione molto delicata.

Lite tra Antonino ed Edoardo al GF Vip: interviene Cristina Quaranta

Nel corso della notte ci sono stati degli screzi piuttosto accesi tra Antonino Spinalbese ed Edoardo Donnamaria nella casa del GF Vip. Il primo ha accusato il suo coinquilino di essere un uomo senza personalità e carattere. Tali insinuazioni, chiaramente, non hanno lasciato indifferente Edoardo, il quale ha sbottato contro Spinalbese dopo la puntata.

Il giovane, poi, si è confrontato anche con Cristina Quaranta, la quale è sembrata schierata dalla parte dell’ex compagno di Belen Rodriguez. Nello specifico, la donna ha posto l’accento su situazioni molto delicate a cui sarebbe soggetto Antonino. In particolar modo, la donna ha menzionato delle diffide per le quali il giovane è costretto a tacere su certi argomento. Questo, chiaramente, non lo rende libero di essere se stesso al 100%:

Il delicato tema delle diffide di Belen Rodriguez ai danni di Antonino

Cristina Quaranta, chiaramente, non è voluta entrare nel merito della faccenda, tuttavia, i telespettatori hanno subito collegato le sue parole a quanto accaduto di recente con Belen Rodriguez. La showgirl, infatti, ha emanato una diffida ai danni del suo ex esortandolo a non parlare di lei e della loro figlia Luna Marie durante la sua permanenza nella casa più spiata d’Italia.

📰 Segui Tutto.TV su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando la stellina

Malgrado Antonino sia protagonista di tale provvedimento, però, nelle scorse settimane si è reso protagonista di svariate confessioni in merito al rapporto con la sua ex. Ad ogni modo, di recente ha smesso di parlarne, probabilmente, proprio a causa di queste diffide.