A confessarlo è proprio la cantante stessa, Orietta Berti, che con una lunga carriera alle spalle oggi si trova a percepire una pensione davvero misera. L’icona della musica italiana appare sempre in forma e a differenza di molti colleghi fa ancora parlare di sé diventando protagonista di hits estive come “Mille”, cantata con Fedez e Achille Lauro, artisti con il quale sembra essersi instaurato davvero un ottimo rapporto. Eppure non è tutto oro quello che luccica, dopo anni da star vissuti nel mondo dello spettacolo, oggi si dice amareggiata per un riconoscimento così basso.

Quanto prende di pensione Orietta Berti

La storica voce di “Finché la barca va” si fa sentire lamentando l’ingiusto ammontare della sua pensione. Dopo ben 50 anni di carriera nel mondo della musica, anche Orietta finisce a far parte delle pensioni vip più basse, assieme ad Albano Carrisi e ad altri artisti che hanno recentemente sollevato una polemica piuttosto accesa.

Oggi la cifra percepita dalla cantante è di soli 900 euro mensili nonostante la brillante carriera. La Berti ha infatti collezionato cinque dischi d’oro e la sua musica ha fatto il giro del mondo arrivando fino in Giappone. Ad oggi è assieme a Mina, Iva Zanicchi e poche altre, una delle icone anni ’60-’80 più stimate.

🗣️ Segui Tutto.TV su Facebook, clicca Mi Piace!

Ho versato contributi per 50 anni ma ho una pensione di 900 euro. È mai possibile aver dato tanto e ritrovarsi con così poco in mano?

È questa la domanda che Orietta si pone con amarezza.

La pensione di Orietta Berti è molto bassa, vi spieghiamo perché

Voce melodiosa e canzoni memorabili, Orietta Berti è sempre stata previdente nei suoi lunghi anni di carriera, mettendo da parte i risparmi in modo meticoloso. Ma perché la sua pensione è così bassa? Il motivo è la perdita dei contributi dal 1965 agli anni Ottanta, che a detta della cantante, non le sono stati versati per problemi burocratici. L’artista infatti lavorava all’epoca per locali e balere, mentre una volta raggiunto il piccolo schermo tutto è divenuto regolare.

Sono andati perduti quelli del 1965, quando ho cominciato a cantare professionalmente, fino a quelli dei primi Anni ’80. Quando facevi le serate quasi nessuno ti pagava i contributi, era la prassi.

Oggi la signora Berti non perde nessuna occasione per brillare ancora, tra ospitate in TV e una la prossima partecipazione al Grande Fratello Vip 7, si dimostra sempre al passo coi tempi.