Kledi Kadiu è stato uno dei volti più rappresentativi di Amici. Prima ballerino con un talento fuori dal comune, poi docente, è riuscito a catalizzare l’attenzione dei telespettatori. Ma poi, da qualche anno, ha abbandonato la scuola di Maria De Filippi. Ora spiega come sono andate le cose.

Kledi Kadiu rivela: “Il distacco è avvenuto in maniera naturale

C’è stato un tempo in cui non si vedeva programma di Maria De Filippi senza la presenza del ballerino Kledi Kadiu. Anche se non era la sua sede principale di lavoro, la produttrice Fascino inseriva sempre il ballerino albanese. Il loro era un sodalizio forte e pieno di grande stima. Ma poi, lui è andato via. Al settimanale “Nuovo” spiega che cosa è successo:

“Il distacco è avvenuto in maniera naturale. Quando mi sono fidanzato ed è arrivata Lea non potevo più dedicarmi al lavoro come facevo prima. Ho compiuto 48 anni e il mio percorso di danzatore è cambiato. Arriva un momento nella vita in cui bisogna voltare pagina. Così ho optato per l’insegnamento e per trasmettere tutta la mia esperienza ai ragazzi”.

Kledi nel 2004 ha fondato la Kledi Dance, a Roma, nella quale è possibile trovare stage e workshop anche con altri volti di Amici, come Simone Nolasco. Il primo ballerino albanese gira tutta l’Italia nell’intento di far conoscere la danza e insegnare questa splendida arte a quante più persone possibili.

Il rapporto con Maria De Filippi: “Abbiamo grande stima e affetto l’uno per l’altra

Kledi è consapevole che il suo successo è dovuto – oltre alle sue indiscutibili capacità – anche a Maria De Filippi, che gli ha dato una grande opportunità. Grazie a lei ha ottenuto la fama che non avrebbe mai raggiunto senza le telecamere. Umile, grato, il ballerino ha ringraziato pubblicamente l’ideatrice di Amici e ha confessato di sentirla molto spesso, anche al di là del lavoro, perché tra di loro è rimasto un rapporto di grande stima.

📰 Segui Tutto.TV su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando la stellina

“Lei è stato il mio talent scout. Lei è la persona che mi ha dato fiducia, rispetto, è una donna generosa. Ha fiuto, è precisa e pignola. Io le devo tanto e le sarò sempre grato per quello che ha fatto”.