Mancano pochi giorni alla prima puntata del serale e la tensione nella scuola di Maria De Filippi è alle stelle. In questi giorni i professori stanno lanciando i loro guanti di sfida agli allievi delle squadre avversarie tra scelte prevedibili e altre abbastanza discutibili. Scopriamo quali sono.

Amici 21, i guanti di sfida della prima puntata del serale

Dal daytime di Amici sono stati lanciati i primi guanti di sfida che vedono contrapposti alcuni talenti, ma sicuramente nei prossimi giorni ne arriveranno altri. Intanto scopriamo quali sono le sfide lanciate fino ad oggi:

  • Serena contro Carola. Lanciato dalla maestra Celentano
  • Michele contro Christian. (Celentano)
  • LDA e Albe. (Pettinelli)
  • Crytical e Alex. (Pettinelli)
  • LDA e Alex (Zerbi)

I professori lanciano la sfida contro gli allievi ritenuti più deboli e che non meriterebbero il serale, spendendo per loro parole poco  “carine” riguardo al loro livello di preparazione o allo stesso talento dimostrato sinora. La seconda fase di Amici inizia nel segno delle provocazioni.

La minaccia di Raimondo Todaro

Raimondo Todaro lancia il guanto di sfida tra Nunzio e Leonardo, accompagnati da Serena e Carola, che non hanno mai studiato il ballo latino – americano. Secondo lui Nunzio è superiore da ogni punto di vista, ma prima di annunciare la sfida, ha voluto fare una velata minaccia agli altri prof:

“Voglio chiarire sin da subito che la nostra squadra non ha intenzione di lanciare guanti di sfida malefici, come quelli che sicuramente arrivano da altre parti. Non fa parte del nostro modo di fare. I miei guanti saranno sempre onesti ed equi. Ovviamente credo fermamente che i miei ballerini possano prevalere ma non voglio essere scorretto. È ovvio però che se cominceranno ad arrivare schiaffoni saprò come rispondere“. 

A cos’è dovuto il comportamento di Todaro?

L’ex maestro di Ballando con le stelle ha reagito in questo modo perché Alessandra Celentano – come mostrato nel daytime di ieri – ha sfidato Serena, per una prova che vede contrapposte lei e Carola. La motivazione alla base della scelta è espressa in maniera molto forte e non ha lasciato indifferente l’allieva. La maestra Celentano ha così presentato la sfida:

“La danza è anche bellezza. No, non parlo di bellezza soggettiva ma oggettiva, così come è oggettiva la tecnica. Parlo di una bellezza che non è fine a se stessa ma è funzionale alla danza e ne diventa parte integrante. È proprio per mettere in risalto questa necessaria e oggettiva bellezza che lancio un guanto di sfida che verrà contrapposte Carola e Serena. Alcuni passaggi della coreografia metteranno indiscutibilmente in risalto la superiorità di Carola nei confronti di Serena, visto che di Serena non si può certo dire che abbia un fisico armonioso da ballerina”.

La ballerina di Todaro ha replicato:

“Penso di avere un bel fisico, mi ci sento bene quando ballo. Ma il fatto che ogni volte venga fatto questo punto sul fisico e le linee.. (scoppia a piangere) io sono un altro tipo di ballerina. Io non faccio quelle cose là, io faccio tutt’altro. Io mi ci sento bene quando ballo con il mio fisico, mi ci sento a mio agio. non è questo il punto. Il problema è quando mi viene fatto il guanto di sfida e non si parla di danza, ma si parla sempre di questo fisico, che dopo sei mesi la danza è questo, ma anche tanto altro. Fare dopo 6 mesi il punto su questa cosa qui è davvero troppo. Piango solo per quello”. 

Dopo le parole di Serena, la maestra Alessandra Celentano è stata tacciata di body shaming. Non è la prima volta che accade, ancor prima che questo termine fosse in auge e ci aspettiamo che se ne parli durante la prima puntata del serale, sabato 19 Marzo.

🗣️ Segui Tutto.TV su Facebook, clicca Mi Piace!


🔥 Non perderti le migliori offerte su TV e Casa, segui il nostro canale Telegram: t.me/scontipuntocasa 🔥