La notizia della morte di Lucas, il fratello minore di Dayane Mello, ha aperto la puntata del Grande Fratello Vip di ieri sera, venerdì 5 febbraio 2021. Dopo la prematura scomparsa del ragazzo, Dayane, almeno per il momento, ha deciso di restare nella Casa ed il suo dolore è stato raccontato in diretta tv. Il programma di Canale 5 ha scelto di parlare dell’accaduto, dedicando la prima parte della trasmissione proprio a questo delicato argomento.

Il discorso di Alfonso Signorini al Gf Vip

Un primo modo per introdurre in televisione il tema della morte, certamente non semplice, è stato il discorso di Alfonso Signorini ad inizio puntata. Una serata particolare che il conduttore del Gf Vip ha aperto con gli occhi pieni di lacrime e pronunciando in tv queste strazianti parole:

«Le nostre case – ha detto il presentatore in diretta su Canale 5 – si aprono anche a dolori improvvisi, acerbi. Anche la casa del Grande Fratello ha dovuto affrontare questa prova. Il fratello di Dayane è scomparso tragicamente in un incidente stradale. Aveva solo 26 anni. E’ qualche cosa di distonico, di stridente, in un programma come il nostro abituato a regalarvi leggerezza. In un programma di intrattenimento la morte non può e non deve entrare. Però Dayane ha fatto la scelta di restare nella Casa (…). Dayane ha deciso di rimanere perché ognuno di noi di fronte al dolore reagisce a modo suo. Noi rispettiamo la sua scelta».

Dayane Mello dopo la morte del fratello

Parole alle quali è seguito il filmato del sogno “premonitore” di Dayane, probabilmente fatto mentre il fratello Lucas scompariva: una libera corsa in bicicletta, con il Brasile a fare da sfondo prima della tragica notizia. Ma non solo.

📰 Segui Tutto.TV su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando la stellina

Spazio dunque al primo collegamento della puntata, con il conduttore del Gf Vip che ha chiesto alla modella come si sentisse – una domanda che sui social non è piaciuta esattamente a tutti -, mentre la diretta interessata ha così replicato all’interrogativo, già di per sé drammatico:

«Mi sento un po’ persa – ha detto la concorrente -, però mi sento comunque amata. Se non fosse per tutti i miei amici, qua e a casa, non ce l’avrei fatta. Ogni giorno sono loro, in questo momento, la mia forza».

Di lì a poco, Dayane ha anche raggiunto l’esterno della porta rossa e tutti gli ex concorrenti del Grande Fratello Vip 5 si sono presentati in passerella per mostrare vicinanza, affetto e cordoglio (seppur a distanza per le norme anti – Covid) alla giovane modella di origini brasiliane.

Infine, Dayane ha ricevuto la sorpresa della figlia piccola di nome Sofia, che ha fatto recapitare alla madre un disegno del cuore, e nella Casa ha anche incontrato la ex suocera, la signora Simona, mamma di Stefano Sala, che l’ha invitata ad andare avanti e l’ha ringraziata per tutto ciò che la modella fa per la famiglia.

Giusto o no raccontare il lutto in tv?

Rimane la perplessità che l’elaborazione del lutto sia possibile in Televisione. C’è forse da aprire una parentesi complessa sulla dimensione privata necessaria affinché quel lavoro del lutto possa esistere. Se si appoggiasse in toto quanto fatto in tv, dovremmo dire che non v’è più differenza tra realtà e reality. Se non sentissimo di farlo, dovremmo poter dire che raccontare il lutto nel contesto televisivo porta con sé il rischio di spettacolarizzarlo. Ma non è questo il caso.