Tommaso Zorzi prende in giro Matilde Brandi per il suo aereo

Tommaso Zorzi prende in giro Matilde Brandi per il suo aereo

Tra i tanti aerei che sorvolano la casa del Grande Fratello Vip 5 il venerdì, questo pomeriggio ce n’è stato uno che più di ogni altri ha acceso l’interesse di Tommaso Zorzi, il primo dedicato a Matilde Brandi. Qualcosa di strano in effetti c’è, dal momento che un aereo “postumo” non si era mai visto, considerando come l’uscita dell’ex ballerina risalga a qualche settimana fa. Inoltre, non stiamo parlando di una Guenda Goria, eliminata tra mille sospetti dopo che il popolo le aveva dichiarato il proprio amore, ma di una concorrente che non ha lasciato un ricordo così profondo tra i fan del reality show.

Le parole di Tommaso Zorzi per l’aereo dedicato alla Brandi

Nel video qui sotto si sente soltanto la reazione a caldo di Stefania Orlando, che non può fare a meno di segnalare: “Ammazza oh quanto sono stati tempestivi“, facendo riferimento all’uscita di scena della Brandi già da un paio di settimana.

Sulla stessa falsa riga Maria Teresa, il cui rapporto con Matilde all’interno della casa del Grande Fratello non è stato dei più idilliaci, per usare un eufemismo: “Strano questo aereo. Guenda l’ha ricevuto dopo 2 giorni, Matilde dopo 40“.

🗣️ Segui Tutto.TV su Facebook, clicca Mi Piace!

Al coro si unisce poi Tommaso, da un lato buttandola sull’ironia e dall’altro muovendo un’accusa esplicita all’ex concorrente del GF, venendo però anticipato dall’amico ritrovato Oppini: “Ora arriva un aereo per Fulvio: Ciao Fulvio, come stai? Facci sognare“.

Dulcis in fundo, arriva il carico da novanta della “vera” coppia di questo GF: “Comunque Matilde è geniale che si manda gli aerei da sola“.

Inutile dire come sui social abbia fatto molto più rumore la presa in giro di Zorzi, coadiuvato per l’occasione da Stefania e Francesco, piuttosto che l’aereo per Matilde. Saranno dispiaciuti i fan o chi per loro ha pagato l’aereo per lanciare un messaggio a una concorrente che da tempo ormai non fa parte della casa, ma ancora una volta la dura legge di Tommaso (e di Twitter in generale) ha colpito. E niente, un tempo si diceva “colpito e affondato”, ma anche “è come sparare sulla Croce Rossa”. Adesso come si dice?

Potrebbe interessarvi anche: Ex autore contro il GF VIP 5 per mancata squalifica di Oppini: “Chi decide, io un’idea ce l’ho, non sono gli autori”

Condividi

Federico Pisanu

Appassionato di viaggi, da bambino volevo fare l'astronauta. Svanito il sogno aerospaziale mi sono appassionato alla scrittura, soprattutto in ambito tecnologico e televisivo. Per visione e mentalità sono inoltre affascinato da Steve Jobs e Michael Jordan.

Lascia un commento