Ex autore contro il GF VIP 5 per mancata squalifica di Oppini: ‘Chi decide, io un’idea ce l’ho, non sono gli autori’

Ex autore contro il GF VIP 5 per mancata squalifica di Oppini: ‘Chi decide, io un’idea ce l’ho, non sono gli autori’

Anche un ex autore del Grande Fratello Vip 5 si è scagliato contro la decisione di non punire Francesco Oppini dopo le frasi sessiste, che avevano fatto infuriare anche Salvo Veneziano.

Ex autore contro il GF VIP

Durante la puntata di lunedì scorso, Alfonso Signorini aveva fatto sapere a Francesco Oppini che non sarebbe stato squalificato per le frasi pesanti che aveva pronunciato contro Dayane Mello. Secondo il conduttore, infatti, nonostante la gravità delle parole, la produzione del GF Vip 5 aveva deciso di non punirlo solo perchè si era dimostrato un bravo ragazzo e rispettoso della fidanzata. A queste parole, i social erano letteralmente insorti, facendo notare l’ingiustizia nei confronti di altri concorrenti. Era intervenuto anche Salvo Veneziano, che aveva dato della capra a Signorini.

Anche Gian Maria Tavanti, ex autore del Grande Fratello per varie edizioni, ha detto la sua sulla faccenda. Come riporta Fanpage.it., l’ex autore ha pubblicato un post su Facebook contro la decisione del GF e in parte sembra dare la colpa ad una persona in particolare:

“Non seguo il GF, ma da quello che capisco un concorrente, Oppini, ieri non è stato squalificato, malgrado frasi sessiste e violente, perché Signorini lo conosce, e sa che è un bravo ragazzo, garantisce lui. E questo già basterebbe…. Ma non basta. Perché qualche tempo fa, Fausto Leali era stato squalificato per aver detto “negro”, in modo del tutto innocente e inconsapevole, parlando del fratello di Balotelli. Un anno fa, Salvo Veneziano era stato squalificato per aver detto frasi simili a quelle pronunciate in questi giorni da Oppini: ma Signorini, evidentemente, non lo frequenta. Ora, è chiaro che il GF non è un aula di tribunale. Ma chi decide (e io un’idea di chi sia ce l’ho, e non sono gli autori) non si vergogna di farlo così a cazzo, e di dare un esempio così sbagliato di applicazione della giustizia, di due pesi e cinque misure, di un mondo, per quanto piccolo, nel quale conta se conosci qualcuno, e non quello che hai fatto? Ieri il Grande Fratello ha saltato il fosso, si è tolto la maschera dell’imparzialità per vestire l’abito dell’arbitrio; e in questo, è tragicamente uno specchio fedele del nostro paese. Un motivo in più per non vederlo.”

Non seguo il GF, ma da quello che capisco un concorrente, Oppini, ieri non è stato squalificato, malgrado frasi sessiste…

Pubblicato da Gian Maria Tavanti su Martedì 3 novembre 2020

A chi si riferirà secondo voi?

Le proteste di Denis

Le parole di Tavanti sono state apprezzate da Salvo Veneziano, che lo scorso anno fu squalificato per delle parole dette nei confronti di Elisa De Panicis mentre Patrick Ray Pugliese, Pasquale Laricchia e Sergio Volpini per aver riso alle parole di Salvo, furono mandati un giorno in un centro anti-violenza. La disparità di trattamento è stata sottolineata anche da Denis Dosio, il giovane influencer che fu squalificato poche settimane fa per una bestemmia. Il ragazzo ha protestato e ha chiesto di poter rientrare visto che ne Oppini ne Brosio sono stati puniti mentre lui si.

🗣️ Segui Tutto.TV su Facebook, clicca Mi Piace!
Condividi

Chiara

Lascia un commento