ProtonMail: dalla Svizzera un servizio email veramente sicuro!

ProtonMail: il servizio mail che ha rivoluzionato gli standard di sicurezza

Ogni volta che mandiamo una mail, siamo sicuri al 100% che il nostro messaggio non venga letto da occhi indiscreti? Siamo sicuri che perfino gli allegati non vengano passati al setaccio da qualcuno che ha accesso alle nostre comunicazioni? La risposta è: no, non siamo sicuri. Il ‘whistleblower’ (in Italiano spesso tradotto nel termine con accezione un po’ negativa ‘talpa’) Edward Snowden qualche anno fa ha dimostrato con i fatti che le comunicazioni dei normali cittadini, sia via Internet che via cellulare, vengono spiate da agenzie governative. Ma esiste un modo per ‘by-passare’ questi controlli, ovvero utilizzare una mail criptata. E la soluzione ideale (in primis perché gratuita) è ProtonMail. ProtonMail è un servizio di mail criptate ‘made in Switzerland’, uno dei Paesi mondiali con le leggi più severe riguardo la privacy online. Secondo una stima, il 97% degli utenti del web, in fatto di e-mail, utilizza servizi ‘non criptati’ (Yahoo, Gmail, Libero ecc.). ProtonMail è rivolta veramente a tutti, non bisogna essere ‘informatici’ per capirne i metodi di utilizzo.

protonmail

La storia di Protonmail

ProtonMail è nata nel 2014 da un’idea di alcuni scienziati del MIT e del CERN che hanno lavorato insieme per creare un servizio di mail criptato e, al contempo, gratuito. Sì, perché le mail criptate esistono da molti anni, ma spesso e volentieri bisogna pagare un canone mensile/annuale per usufruirne. ProtonMail è stata ‘semi privata’ e in ‘fase di test’ fino a pochi giorni fa. Dalla sua nascita, per entrarvi è sempre stato necessario ricevere un invito da una persona già iscritta. Ma a partire da ieri, ognuno può creare un account gratuito ProtonMail. Chi lo fa, avrà i seguenti benefici:

  • Un applicativo semplice da usare, quasi identico in tutto e per tutto ai servizi di mail ‘tradizionali’;
  • 500 megabyte di ‘spazio di archiviazione’ (questo, forse, è l’unico ‘limite’ dell’account gratuito, visto che su Gmail si parte da un minimo di 15 giga);
  • La possibilità di mandare fino a 150 messaggi al giorno;
  • Doppia password per accedere all’account prima e alla ‘mailbox’ poi.

ProtonMail, la privacy prima di tutto

Il ‘punto forte’ di ProtonMail però è un altro. Tutti i messaggi e tutti gli allegati vengono ‘criptati’ al momento dell’invio e non saranno tracciabili (né visibili) da nessuno all’infuori del mittente e del destinatario, nel caso in cui mittente e destinatario siano utenti ProtonMail. Mentre se il destinatario ha un indirizzo mail non criptato, al momento della creazione del messaggio bisognerà fare uno step in più, ovvero impostare una password che renderà il messaggio impossibile da rintracciare (a meno che non si conosca la password). Inoltre, ProtonMail offre anche la possibilità di creare mail che si ‘auto-distruggono’. Basterà impostare una ‘data di scadenza’ e in quel preciso momento la mail si auto-eliminerà dalla casella del destinario. ProtonMail è un servizio con base in Svizzera, ciò vuol dire che risponderà alle leggi Svizzere sulla privacy online e non a quelle Italiane. Ovviamente esiste un sito web dov’è possibile iscriversi gratuitamente, oltre alle app per iOS e Android. ProtonMail è il servizio adatto a chi non è espertissimo in fatto di tecnologia ma, allo stesso tempo, è consapevole che la privacy su Internet e molto relativa e vuole proteggerla in maniera efficace sfruttando i servizi gratuiti offerti dal web.

Lascia il tuo commento:

commenta