Primario salentino asporta tumore con l’endoscopia: non è mai accaduto in Europa.

operazione

È di un medico salentino trapiantato a Carpi la prima asportazione di un tumore in via endoscopia in Europa.

Il protagonista è il dottor Mauro Manno, originario di San Cesario di Lecce, primario dell’Unità Operativa di Endoscopia Digestiva dell’ospedale Ramazzini di Carpi. L’eccezionale intervento, che ha consentito di asportare un tumore allo stomaco di 10 centimetri diametro senza alcuna incisione chirurgica, è stato eseguito attraverso un’apparecchiatura recentemente donata all’ospedale modenese (valore 50mila euro), ed è durato circa quattro ore.

La paziente, una 80enne residente in provincia di Modena, non ha avuto alcuna complicazione: è in buone condizioni ed è stata dimessa dopo l’intervento.

L’operazione è stata realizzata attraverso l’utilizzo dell’idrodissettore, una speciale macchina che permette di intervenire sulla mucosa e asportare i tumori con maggiore facilità, evitando al paziente un’operazione chirurgica tradizionale e quindi tutte le possibili complicanze.

In una paese con continui tagli alla sanità è un doppio record, immaginiamoci cosa accadrebbe se ci fosse un rilancio, con una moneta sovrana garanzia di crescita e prosperità per tutti, della spesa pubblica in uno scenario in cui abbandoniamo la zavorra di chi ama l’austerity a tutti i costi, anche quando è palesemente controproducente ed antieconomica.

Lascia il tuo commento:

commenta