Scopri la Nuova Frontiera dell’Energia Rinnovabile!

globi-solari

I globi solari sono un passo avanti ai pannelli solari: lo studio della nuova tecnologia dei globi solari punta ad incrementare l’energia prodotta (a parità di superficie occupata) di quattrocento volte!

globi solari

Siamo sempre alla ricerca di nuove fonti di energia rinnovabile o di tecnologie per poter sfruttare meglio quelle che già conosciamo. Si tratta di investire molto in ricerca, su nuove tecnologie ma anche su nuovi materiali. L’energia solare è l’energia del futuro, questo è innegabile. I globi solari sono l’evoluzione dei pannelli solari. Il principio che sta alla base dei globi solari è semplicissimo e si fonda su due punti fondamentali:

  1. Intrappolare l’energia del sole in modo da diminuire la rifrazione;
  2. Concentrare i raggi in un solo punto in modo da aumentare esponenzialmente l’energia elettrica prodotta.

Come funzionano i globi solari?

I globi solari hanno una cupola che permette il passaggio dei raggi solari verso l’interno, dove la parte concava li rifrange con precisione verso un solo punto, un po’ come una grande lente d’ingrandimento. Questi semplici accorgimenti permettono ai globi solari di amplificare la potenza dei raggi ricevuti concentrandoli e sfruttando al massimo la loro energia, anche nelle giornate con poco sole.

I globi solari sono un’idea semplice e geniale che, trovando applicazione pratica, potrebbe rivoluzionare il mondo delle energie rinnovabili. Ricordiamo infatti che, per il momento, i globi solari sono un prototipo ancora in via di studio e sviluppo. Lo scopo è quello di testare i globi solari in tutte le condizioni per simulare i vari climi della Terra e vedere come rispondono anche a condizioni climatiche avverse.

L’innovazione tecnologica alla base di tutto

I globi solari sono costruiti con dei materiali ricercati per questo scopo: leggeri e flessibili per poter resistere alla forza degli elementi. I globi solari hanno un diametri di due metri e mezzo circa e mostrano al sole la faccia con la pellicola trasparente, mentre la metà inferiore è ricoperta di celle fotovoltaiche ad alta capacità. Questo permette ai globi solari di produrre fino a quattrocento volte più energia elettrica pulita rispetto ai pannelli solari tradizionali anche risparmiando silicio. Il limitato uso del silicio contribuisce ad abbattere i costi di produzione nei globi solari.

Qual è l’obbiettivo da raggiungere?

La forma peculiare dei globi solari e i materiali altamente tecnologici usati per la loro costruzione, puntano addirittura a catturare e sfruttare i raggi lunari! No, non è uno scherzo o un sogno: la luce proveniente dalla luna non è altro che la luce riflessa del sole e i globi solari, grazie alla loro forma innovativa, riescono a trasformarla in energia elettrica. L’aspirazione maggiore degli ingegneri che hanno progettato i globi solari è infatti il produrre energia elettrica in modo quanto più continuo possibile, a differenza dei pannelli solari attuali che hanno difficoltà a catturare i raggi solari in condizione di scarsa luce data dalla nuvolosità o dalle ore in cui il sole è meno alto.

Quali sono i costi?

La cosa che però più stuzzica la fantasia degli ecologisti, è che i globi solari dovrebbero avere un costo di produzione inferiore a due dollari e annullare quasi totalmente i costi di manutenzione e gestione.

Vi lascio ora con il video che racconta la realizzazione e il funzionamento dei globi solari. Purtroppo il video è in inglese ma facendo un po’ di attenzione si riesce a comprendere bene il significato di questa grande innovazione.

Lascia il tuo commento:

commenta