Come creare un progetto di vita e mantenerlo nel tempo

E’ possibile, nel corso della vita, trovarsi davanti ad un bivio in cui non si riesce ad intravedere la strada giusta da percorrere. Per molte persone questa situazione rischia di trasformarsi in compito arduo ed impossibile, ma se sapete esattamente cosa volete ottenere dalla vita trovare una via d’uscita sarà un gioco da ragazzi.

Ecco perché è molto importante avere un proprio progetto di vita e mantenerlo nel tempo: esso vi aiuterà a trovare sempre la strada. Ma, da dove cominciare? Una volta che avrete deciso di creare il vostro progetto di vita personale, all’inizio potreste avere un po’ di difficoltà nel capire come fare a realizzarlo.  Provate, dunque, a trarre ispirazione dall’esperienza di qualcun altro, magari leggendo la biografia di qualche personaggio famoso o traendo qualche spunto da un blog di crescita personale. Oppure leggete i paragrafi che seguono in cui sono elencati alcuni consigli su come iniziare ad impostare il vostro progetto di vita e far sì che esso risulti utile nel vostro cammino di crescita e sviluppo personale.

Ma che cosa è  esattamente la crescita personale? In effetti, oggi si sente parlare moltissimo di questo argomento, spesso anche a proposito. Dal mio punto di vista, la crescita personale corrisponde ad un processo di trasformazione continuo dell’individuo orientato verso il miglioramento fisico, emotivo, intellettuale, spirituale, sociale e finanziario. Questo processo può corrispondere al desiderio naturale di miglioramento che ogni persona ha, anche se il più delle volte esso è innescato da un evento particolare che ispira ad ottimizzare sé stessi sotto diversi punti di vista. Il risultato è una vita più soddisfacente e significativa, sia dal punto di vista professionale, relazionale od emotivo.

Rispondendo di seguito ad una serie di domande vi illustrerò ora come fare a costruire un vostro progetto di vita personale orientato al conseguimento di una crescita personale stabile e duratura.

  1. Perché, innanzitutto, ogni persona dovrebbe avere il suo progetto di vita personale?

La risposta è molto semplice:  lo scopo di questa ricerca è il cambiamento. Le persone desiderano cambiare per avere un lavoro più appagante, delle relazioni più stabili e uno stile di vita più soddisfacente. Una volta che avrete individuato il vostro progetto i risultati sono infiniti. Troverete finalmente il significato che prima era assente. Ogni obiettivo della vostra vita sarà orientato ad un fine e userete il vostro pieno potenziale per ottenerlo.  Individuerete anche nuove competenze e talenti per riuscire a migliorare voi stessi. Dal punto di vista delle relazioni sociali, vecchi rapporti saranno rafforzati e ne formerete di nuovi. Tutto ciò vi darà una grande spinta in avanti e rafforzerà la vostra autostima.

  1. Da dove cominciare a creare il proprio progetto di vita personale?

Ogni persona è un individuo unico e per questo una strategia universale di crescita e sviluppo non può esistere. Ogni percorso verso la crescita personale e lo sviluppo è un viaggio personalizzato. Spetta al singolo individuo capire quale percorso è il percorso giusto per lui. Tuttavia, il modo per individuare questo percorso può essere impostato rispondendo ad una serie di quesiti del tipo:

  • qual è la mia condizione attuale?
  • che cosa desidero veramente?
  • cosa devo fare per realizzare i miei obiettivi più profondi?
  • di cosa ho bisogno per raggiungere un livello di vita più appagante?

Rispondendo a questi semplici quesiti, riuscirete ad individuare tutto quello che vi occorre per definire il vostro progetto di vita personale, vale a dire:

  • i vostri punti di forza e di debolezza, nonché le abitudini buone e cattive;
  • gli obiettivi che volete raggiungere (non dovranno essere necessariamente cose concrete, ma anche spunti motivazionali come “essere migliore con gli altri” oppure “aumentar la mia autostima” e così via);
  • gli aspetti della vostra vita che è necessario modificare per conseguire questi risultati;
  • le competenze e le risorse che dovrete acquisire per migliorare voi stessi e avvicinarvi di più ai vostri obiettivi.
  1. Come creare il proprio progetto nero su bianco?

Una volta che avrete individuato stato attuale, obiettivi che volete raggiungere e le risorse che vi occorrono procedete in questo modo: prendete un quaderno o aprite un nuovo file sul vostro computer e tracciate una linea retta. Questa linea corrisponde ad una arco temporale: sul alto sinistro della linea mettete la parola “inizio” e sul lato destro la parola “fine”. L’inizio corrisponde in pratica alla vostra condizione attuale, la fine è l’obiettivo che intendente raggiungere: tenete presente che ogni linea non corrisponde ad un periodo finito perché la “fine” di una linea può corrispondere all’ “inizio” di una nuova linea. All’interno della linea annotate tutte le attività che dovrete fare per ottenere quel risultato: questi punti vi serviranno come strumento per controllare se state lavorando bene al conseguimento del vostro obiettivo.

Tenete sempre a mente la vostra linea e portate il vostro quaderno sempre con voi al fine di annotare eventuali sviluppi e arretramenti. Questo si chiama processo di visualizzazione e vi permette di interiorizzare meglio i vostri obiettivi personali e le strade percorribili per raggiungerli. Scegliete un giorno della settimana per fare un briefing dei risultati raggiunti e per aggiornare il vostro quaderno o il vostro file: la vita reale a volte può sfuggire al vostro controllo quindi avrete la necessità di integrare alcune variazioni in corso d’opera.

  1. Come riuscire a mantenere il proprio percorso?

Per far sì che il vostro progetto di vita risulti efficace, vale a dire non venga abbandonato al primo ostacolo, dovrete lavorare molto sulla vostra autostima e sulla fiducia in voi stessi. Dovrete essere sicuri delle vostre motivazioni e avere la certezza di avere tutte le carte in regola per raggiungere gli obiettivi che vi siete proposti. Tuttavia questo a volte potrebbe non bastare: un problema familiare, una malattia, la perdita del posto di lavoro e altre situazioni spiacevoli potrebbero improvvisamente interferire col conseguimento del vostro progetto di vita personale. Ebbene, anche di fronte a questo tipo di problemi, avere un progetto ben definito potrebbe rivelarsi salvifico e vi spiego subito perché. Sapendo su quali risorse potete contare per rimettervi in piedi, potrete affrontare la situazione in modo più costruttivo, senza perdere tempo a piangervi addosso o a fare azioni infruttuose. Se ad esempio il vostro obiettivo fosse “fare una brillante carriera”, qualora il vostro capo vi comunichi la possibilità di un licenziamento a causa di un ridimensionamento interno dell’azienda, saprete subito su quali leve puntare per non allontanarvi dal vostro obiettivo, anche se questo dovesse significare cambiare subito lavoro.

Il perseguimento di un progetto di vita richiede a volte scelte coraggiose per cui è necessario avere la stabilità emotiva e la sicurezza in voi stessi necessaria per portarle avanti in modo sereno e tranquillo, consapevoli dei vostri punti di forza e delle competenze ulteriori che dovrete acquisite per conseguire sempre migliori risultati.

Lascia il tuo commento:

commenta