Tre bambini morti in un incidente, poi avviene un miracolo!

bambini-morti-in-un-incidente
i tre fratellini Coble morti in un incidente

bambini-morti-in-un-incidente

La morte di un figlio è un evento drammatico che molti genitori non riuscirebbero a superare, figuriamoci se i bambini morti in un incidente sono tre. E’ quanto accaduto a Chris e Lori, rispettivamente padre e madre di Emma, Katie e Kyle, morti nel 2007 a seguito di un gravissimo incidente in cui i tre bambini rimasero coinvolti insieme alla madre.

La giovane donna era, infatti, alla guida della sua auto e nel sedile posteriore sedevano, ignari del loro atroce destino,  i suoi tre figli di 5, 4 e 2 anni. All’improvviso, un camion che trasportava un carico di 20 tonnellate si schiantò a tutta velocità sull’autovettura, causando il decesso immediato dei tre piccoli angeli. L’autista del camion non era né ubriaco, né sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, probabilmente stava solo viaggiando da 10 o 12 ore ininterrotte, alla folle velocità di 110 km/h, su una strada dove abitualmente transitano famiglie con i loro bambini.

Per uno strano scherzo del destino, Lori, gravemente ferita, riuscì a sopravvivere a quella terribile tragedia, a per lei la vita cominciò ad avere un peso enorme in quanto non aveva più accanto a sé i suoi tre piccoli angeli. Pur avvolta nel dolore e nella disperazione per il lutto appena sofferto, la famiglia Coble rimase unita e Chris e Lori iniziarono ad impegnarsi attivamente per cambiare la  legislazione del settore degli autotrasporti del loro paese, gli Stati Uniti, al fine di evitare che i camionisti potessero mettere a repentaglio ancora una volta la vita di altre persone, guidando a tutta velocità al fine di ottenere più in fretta la loro ricompensa.

Grazie anche al loro contributo, in parte la legge negli USA è cambiata, imponendo ai conducenti di camion, tir ed autobus di fare delle soste regolari durante il percorso per riposarsi e riprendere fiato, tuttavia sono ancora molti coloro che per avidità si rifiutano di adeguarsi causando spesso incidenti mortali come quello capitato a mamma Coble.

Ma il destino aveva in serbo una sorpresa incredibile per
i due giovani genitori: circa sei mesi dopo aver visto tutti i tre i propri bambini morti in un incidente, Lori scopri di essere di nuovo incinta e alla prima ecografia la gioia per la nuova
nascita si colmò di una felicità inaudita e inaspettata.

La giovane madre aveva, infatti, in grembo tre gemelli, due
femmine e un maschio, proprio come i tre bambini morti in quello spaventoso incidente. Anche per chi non ha fede, è difficile non pensare che questo sia un chiaro messaggio proveniente dal cielo: i tre angeli prematuramente scomparsi dalla terra vegliavano ancora sulla felicità dei loro genitori ed ora erano pronti a mandargli quel nuovo regalo di amore e vita.

A maggio 2015, otto anni dopo il drammatico incidente, i gemellini Coble, di nome Ashley, Elli e Jake, hanno festeggiato il loro settimo compleanno insieme a mamma Lori e papà Chris: l’amore smisurato che provano per i loro figli, anche se non può colmare il dolore per la perdita dei primi tre bambini morti in un incidente, senza dubbio ha aiutato la famiglia Coble ad andare avanti.

Mamma Lori dal canto suo non ha alcun dubbio e
dice:”Credo che sia un miracolo. Emma, Katie e Kyle ci
hanno aiutato e lo hanno reso possibile“.

Non ci resta che augurare a questa splendida famiglia un
futuro radioso, sicuri che dal cielo i tre piccoli angeli
prematuramente scomparsi continueranno a vegliare sulla
salute e sulla felicità dei loro fratellini.

Lascia il tuo commento:

commenta